Come costruire una veranda e sfruttare questo spazio outdoor

Lo scheletro della veranda, che altro non è che la struttura portante, deve essere realizzata con materiali adatti a resistere alle temperature invernali ed estive

Servono delle specifiche autorizzazioni per costruire una veranda ed è necessario scegliere i materiali giusti per far sì che la struttura sia solida e resista bene, nonostante le intemperie.

Questa struttura, che si compone di lati di vetro, che poggiano sulla facciata del palazzo, consente di ritagliarsi una stanza in più a cielo aperto, ma protetti. Caratteristiche della veranda sono i pannelli removibili, mai permanenti, e non deve ostacolare il passaggio di luce o aria agli appartamenti vicini. Chi abita in condominio, deve costruire una veranda arretrata rispetto alla facciata del palazzo.

Autorizzazioni necessarie

Prima di procedere con la realizzazione della veranda, bisogna richiedere delle autorizzazioni all’ufficio tecnico del comune di Chieti, o quello di appartenenza. Una volta ottenuta, bisogna presentare la proposta agli abitanti del condominio. Se i condomini approveranno all’unanimità, si potrà dare il via ai lavori.

È consigliabile affidarsi a un tecnico esperto e dotato di tutte le certificazioni per la costruzione, una figura professionale in grado di consigliare nella creazione della struttura e nella scelta dei materiali ottimali.

Materiali

Lo scheletro della veranda, che altro non è che la struttura portante, deve essere realizzata con materiali adatti a resistere alle temperature invernali ed estive: legno trattato per l’esterno, pvc o alluminio.

Anche i collegamenti sono importanti, perché rendono l’intera struttura salda e sicura. Quelli interni servono a sigillare la stanza dagli agenti atmosferici, mentre gli esterni devono impedire a pioggia, vento o caldo di infiltrarsi all’interno della veranda.

Da non sottovalutare la scelta dei vetri, perché devono proteggere dalle intemperie e anche dai furti. Il vetro doppio rappresenta la soluzione migliore, insieme a quello temperato e accoppiato. Le altre tipologie sono fonoassorbenti, che tengono lontano i rumori provenienti dalla strada se si vive in una zona trafficata, riflettenti, consigliati se la vetrata è costruita su un lato della casa particolarmente soleggiato, e basso-emissivi, per non far disperdere il calore all’interno.

La veranda deve essere dotata di sistemi per la chiusura e l’apertura, ma soprattutto di un sistema di ventilazione. Questo serve per assicurare il ricambio dell’aria ed evitare così la formazione di muffa. Può inoltre essere dotata di sistema di illuminazione e impianto idrico.

Destinazione d’uso della veranda

Ognuno, in base alle proprie esigenze e all’utilizzo che ne vuole fare, può adibire e arredare la veranda come desidera: salotto, sala da pranzo, ufficio per lo smart working, stanza dei giochi dei bambini o angolo verde e rilassante.

Prodotti per la realizzazione della veranda

Tettoia per Veranda

Tenda Veranda

LED Veranda

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pellicola Per Finestre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Geco in casa: come scacciarlo e perché segnalarlo al Wwf Abruzzo

  • Leroy Merlin si espande: presentato il nuovo polo della casa a San Giovanni Teatino

  • Come fare la lavatrice senza sprechi: consigli furbi per risparmiare in bolletta

  • Come pulire casa quando in giro ci sono animali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento