Salute

Stanchezza mattutina: perché capita di svegliarsi già stanchi?

Dietro alla stanchezza mattutina potrebbero nascondersi nelle cattive abitudini in grado di influire sul buon sonno

@unsplash

Al risveglio, dopo il riposo notturno, ci si dovrebbe sentire al meglio, energici e rilassanti, ma può capitare di svegliarsi già stanchi. Può accadere per tanti motivi, magari durante il cambio di stagione o se il periodo è particolarmente stressante.

Tuttavia bisogna ben distinguere le motivazioni, perché dietro alla stanchezza mattutina potrebbero nascondersi nelle cattive abitudini in grado di influire sul buon sonno.

Cause della stanchezza mattutina

Le cause più frequenti riguardano l'assunzione di abitudini sbagliate e ripetute nel tempo, di giorno e prima di andare a dormire:

  • poche ore di sonno,
  • bassa qualità del riposo,
  • sonno interrotto o troppo leggero,
  • apnee notturne,
  • pasti pesanti alla sera,
  • consumo eccessivo di alcolici e caffeina,
  • bere poca acqua durante il giorno.

La qualità e la giusta quantità di sonno sono i due aspetti fondamentali cui bisogna porre attenzione per evitare la stanchezza mattutina. Soprattutto nei periodi più intensi, infatti, abbiamo bisogno di dormire di più, per aiutare il corpo a rigenerarsi e ad affrontare le giornate con la giusta dose di energia.

È comunque importante escludere patologie e problemi di salute che possono influenzare il nostro sonno, come la sindrome delle gambe senza riposo (rls o restless legs syndrome), una patologia che fa percepire un fastidioso formicolio alle gambe e spinge ad alzarsi di frequente così da cambiare posizione e cercare sollievo, apnee notturne, disturbi dell'umore, depressione o problemi alla tiroide, che possono influenzare il riposo notturno e aumentare i momenti di dormiveglia, in cui il sonno è più leggero.

 Anche l’alimentazione influisce fortemente sul buon riposo: cene eccessivamente pesanti, caffeina e alcolici incidono sul sonno, contribuendo a rendere agitate le nostre notti. Meglio preferire una cena leggera e attività rilassanti prima di andare a dormire, come lettura o meditazione, evitare di consumare alcolici, non assumere caffeina dopo le 16 e bere abbastanza acqua durante il giorno. Stanchezza e mal di testa possono essere correlati alla disidratazione e influire sulla qualità del riposo notturno. Un'ottima abitudine per conciliare il sonno è quella di preparare e gustare una tisana prima di andare a dormire: opta per piante con effetti sedativi in grado di contrastare ansia e insonnia, come camomilla, valeriana, fiori d'arancio, passiflora, tiglio, biancospino e melissa.

Rimedi

Per contrastare la stanchezza mattutina e svegliarsi riposati e pieni di energia, è importantissimo assumere alcune buone abitudini, sia prima di andare a dormire che durante tutto l'arco della giornata:

  • la meditazione è una pratica antichissima che aiuta a sgombrare la mente e rilassare il corpo. Fermati, respira profondamente, ascolta il battito del tuo cuore e allontana pensieri e preoccupazioni.
  • prendersi cura degli ambienti che frequentiamo di più è importantissimo, soprattutto adesso che lo smart working è diventato una modalità di lavoro molto diffusa. Evita di lavorare in camera da letto o nelle stanze in cui passi il tempo libero, favorisci il ricircolo d'aria negli ambienti e imposta una temperatura non superiore ai venti gradi. Inoltre, evita di guardare la televisione in camera di letto, preferendo musica e lettura prima di andare a dormire.
  • per favorire un sonno sereno, applica qualche goccia di olio essenziale sul cuscino prima di andate a dormire: i più indicati sono l'olio essenziale di lavanda, camomilla e arancio. Inoltre, assicurati di dormire su un materasso comodo e adatto alla tua schiena, e utilizza un cuscino adeguato, per evitare dolori a schiena e cervicale.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanchezza mattutina: perché capita di svegliarsi già stanchi?

ChietiToday è in caricamento