Uno spazio di cura, assistenza e conforto per i malati di Alzheimer e i loro familiari

Si chiama Santiago Alzheimer Café il progetto della residenza per anziani Santiago di Lanciano, che invita gli interessati a un incontro conoscitivo

Si chiama Santiago Alzheimer Café il progetto rivolto ad anziani affetti da malattia di Alzheimer e ai loro familiari, con lo scopo di fornire uno spazio comune di supporto in termini clinici, assistenziali, burocratici, relazionali ed emotivi.

Venerdì 14 giugno alle ore 16, nei locali della Residenza Protetta per Anziani Santiago di Lanciano, in via Santo Spirito 13, ci sarà il primo incontro dell’iniziativa, curata da Liana Diana e Marilena Perta, rispettivamente psicologa ed educatrice professionale. Parteciperà anche il dottor Francesco Paolo Colacioppo, geriatra, che insieme alle due professioniste auspica di fornire ai pazienti e ai caregiver strumenti efficaci nella gestione quotidiana delle criticità che l’evoluzione della malattia di Alzheimer comporta.

I caffè Alzheimer si sono diffusi in tutto il mondo occidentale per iniziativa dello psicogeriatra olandese Bère Miesen, a partire dal 1997. Santiago Alzheimer Café è concepito sulla scorta dei principi su cui si fonda tale formula associativa, quale zona franca all’interno della quale i malati di Alzheimer e coloro che si dedicano all’assistenza costante degli stessi possano confrontarsi col contesto sociale in totale sicurezza e libertà da preconcetti dettati da ignoranza e tabù.

L’idea dell’istituzione di un caffè Alzheimer nella residenza lancianese nasce a latere dell’incontro "Esiste un Paese per vecchi? Costruiamolo tutti insieme", tenutosi lo scorso 13 aprile. In tale occasione, gli stessi dottori Colacioppo, Diana e Perta hanno voluto tirare le somme sulla situazione degli anziani nella società contemporanea. In particolare, il dibattito ha esaminato le  risposte più o meno efficaci fornite da enti pubblici e privati.

Il contesto che si vuole proporre con Santiago Alzheimer Café è quello rilassato, conviviale e accogliente di un bar o una caffetteria, vale a dire di un luogo di conforto umano, scambio di idee e suggerimenti pratici in grado di emancipare dall’emarginazione che l’Alzheimer comporta.

Chi volesse prendere parte all’appuntamento di Santiago Alzheimer Café del 14 giugno può contattare telefonicamente la struttura allo 0872 40214 o per email all’indirizzo info@ra-santiago.it.

santiago alzheimer cafe?-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parrucchieri ed estetiste aperti anche nei comuni con maggiori restrizioni, fissata la riapertura delle scuole: Marsilio firma l'ordinanza

  • Pizza scima: la ricetta della focaccia “a rombi” senza lievito

  • Saturimetro: perché acquistarne uno e i migliori in commercio

  • "La gravità sintomi Covid può dipendere dal dna": lo studio dell'università di Chieti

  • Mussolini resta cittadino onorario di Guardiagrele, respinta la proposta di revoca

  • Covid-19, misure restrittive per 33 comuni in Abruzzo: il testo dell'ordinanza

Torna su
ChietiToday è in caricamento