rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Salute

Caduta dei capelli negli adolescenti: cause e soluzioni

Negli adolescenti motivi possono essere diversi i motivi che portano alla perdita precoce dei capelli, dalle cattive abitudini a stress emotivi

Non accade solamente con l’avanzamento dell’età e non riguarda solamente l’universo maschile. La caduta nei capelli è un fenomeno che può riguardare tutti, anche i ragazzi e ragazze.  

Negli adolescenti motivi possono essere diversi i motivi che portano alla perdita precoce dei capelli. È utile evidenziare che, negli ultimi anni, il numero di ragazzi e ragazze con problemi di caduta di capelli è vertiginosamente aumentato.

Cause

La pandemia ha sicuramente innescato delle problematiche emotive, ma ci sono anche altri fattori a cui imputare questo problema.

Sull’argomento interviene il dottor Angelo Labrozzi, farmacista, collaboratore con l’Università di Chieti ed esperto nello studio della caduta dei capelli. “Nella mia esperienza professionale sono sempre più frequenti le giovanissime con problemi di indebolimento dei capelli dovuto in parte ad un’alimentazione poco equilibrata e, in parte, a cause stressogene legate al mondo adolescenziale”.

Sulla stessa scia anche la dottoressa Rossana Putignano, psicologa clinica, psicoterapeuta psicoanalitica, psicoterapeuta cognitivo comportamentale in formazione: “É evidente, laddove la causa non sia androgenetica, che l'origine della caduta dei capelli spesso possa essere lo stress subito in particolari periodi della nostra vita. L'adolescenza è un’esperienza molto traumatica nella vita di un individuo. In questa fase inizia l’attenzione verso il proprio corpo, specie dei capelli, visti come 'cornice' da curare insieme ai primi trucchi su volti a metà tra la bambina e la giovane donna. Ora immaginiamo una adolescente con alopecia o con una grave forma di perdita di capelli o peggio, una ragazzina sottoposta a chemioterapia, come possa sentirsi senza la sua 'cornice' che fa da surrogato a una identità ancora in formazione: si ha la sensazione di essere 'diverse', osservate, al centro dell'attenzione in un periodo che oscilla tra la timidezza e la voglia di emergere”.

Cure

Tra le migliori cure per contrastare la caduta dei capelli c’è la buona alimentazione a cui aggiungere in alcuni casi una buona integrazione nutraceutica, come suggerisce il dottor Labrozzi.

Conviene poi sempre affidarsi a un esperto e capire come agire su più fronti in modo soddisfacente.

Sul mercato ci sono anche numerosi integratori contro la perdita di capelli, che però vanno assunti con attenzione. Il dottor Labrozzi suggerisce si assumere vitamine del gruppo B, zinco, selenio, metionina, ferro, cisteina e vitamina C.

A tavola “esistono 3 alimenti che mantengono in salute i nostri capelli: il salmone, importante fonte di Omega 3, le uova, che contengono ferro e molte vitamine del gruppo B e la frutta, sia secca sia fresca, meglio se di stagione, come arance e kiwi, ricchi di vitamina C poiché rallentano l’invecchiamento del bulbo e la caduta dei capelli” specifica il dottor Labrozzi.

Consigli per la cura quotidiana dei capelli

La cura quotidiana dei capelli è fondamentale, a cominciare da spazzola e pettine. Addio ai pettini di plastica, che elettrizzano i capelli, preferire invece le spazzole in legno. Si deve spazzolare dal cuoio capelluto fino alle lunghezze ed effettuare un leggero massaggio, che attivi la circolazione e rimuova pelle secca e sebo.

Evitare prodotti aggressivi per il lavaggio dei capelli e preferire l’acqua tiepida, quella fredda per l’ultimo risciacquo.

Non conviene nemmeno legare o intrecciare i capelli, perché la trazione indebolisce la chioma. Ridurre anche tinte e decolorazioni, evitare i cappelli al chiuso ma indossarli quando fa molto freddo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caduta dei capelli negli adolescenti: cause e soluzioni

ChietiToday è in caricamento