rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Salute

La Asl attiva l'assistenza psicologica per gli operatori impegnati contro il Coronavirus

Incontri di gruppo con un team di psicologi esperti delle diverse unità operative aziendali per dar spazio alle proprie emozioni

L'emergenza causata dal contagio da Coronavirus rappresenta uno scenario nuovo e particolarmente complesso anche perché mette a dura prova gli operatori sanitari dal punto di vista professionale, personale e umano. Per aiutarli con specifiche tecniche di “pronto soccorso emotivo”, la Asl Lanciano Vasto Chieti ha attivato un servizio di sostegno psicologico per gli operatori, a partire da domani (mercoledì 25 marzo), nella sala conferenze al V livello dell’Ospedale di Chieti. 

Alle ore 13, per il personale che svolgerà il turno di pomeriggio e alle 14.45 per chi smonterà dal turno della mattina, saranno organizzati gruppi di “defusing”, condotti da un team di psicologi esperti delle diverse unità operative aziendali, coordinati dal direttore del dipartimento Salute mentale della Asl, Massimo Di Giannantonio, con il supporto del servizio Qualità accreditamento e risk management. 

Lo strumento della “defusione” permette agli operatori di guardare alle proprie emozioni e vissuti con una modalità nuova, attraverso la condivisione, il distanziamento, la rielaborazione in positivo e ha una durata di circa 30 minuti. 

I gruppi saranno composti da 10/12 operatori per volta appartenenti alle unità operative direttamente coinvolte nell'emergenza Covid-19: medici, infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di radiologia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl attiva l'assistenza psicologica per gli operatori impegnati contro il Coronavirus

ChietiToday è in caricamento