Alta tecnologia per monitorare i pazienti i quarantena, la Asl la offre gratuitamente alle altre aziende sanitarie

Il programma contatta due volte al giorno i pazienti a casa a rischio Coronavirus e permette loro di comunicare il proprio stato di salute

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha realizzato un sistema automatico che riesce a monitorare telefonicamente i pazienti che sono in sorveglianza domiciliare fiduciaria, la cosiddetta “quarantena” per il Coronavirus. 

Il programma contatta due volte al giorno i pazienti a casa e permette loro, rispondendo ad alcune semplici domande, di comunicare il proprio stato di salute, possibili sintomi e temperatura corporea, nonché l’eventuale necessità di essere richiamati da un medico del Servizio Igiene e Sanità pubblica. 

Il sistema mette a disposizione degli operatori un cruscotto e un sistema di alert che consente loro di gestire con minori difficoltà e in modo più efficace un elevato numero di pazienti, e organizzare così il flusso delle chiamate da effettuare.

In considerazione dell'emergenza, e nel rispetto dei valori di solidarietà e collaborazione con le altre aziende e le istituzioni sanitarie, la Asl Lanciano Vasto Chieti offre gratuitamente, in riuso, la soluzione che ha fatto sviluppare, e che è basata su un sistema di recall progettata e realizzata dall’azienda I-Tel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parrucchieri ed estetiste aperti anche nei comuni con maggiori restrizioni, fissata la riapertura delle scuole: Marsilio firma l'ordinanza

  • Pizza scima: la ricetta della focaccia “a rombi” senza lievito

  • Saturimetro: perché acquistarne uno e i migliori in commercio

  • "La gravità sintomi Covid può dipendere dal dna": lo studio dell'università di Chieti

  • Mussolini resta cittadino onorario di Guardiagrele, respinta la proposta di revoca

  • Coronavirus: 246 positivi (su 6055 test) e 11 decessi, record di ricoveri in terapia intensiva

Torna su
ChietiToday è in caricamento