A Chieti Scalo un percorso per aiutare i genitori separati

Al centro di ascolto di San Martino uno spazio per i genitori separati, sotto la la guida di due psicoterapeute della famiglia

Un percorso per genitori separati o divorziati, sotto la la guida di due psicoterapeute della famiglia, le dottoresse Daniela Trenta e Laura Zappitelli. È un corso offerto dal progetto C.A.S.A (Centro di Ascolto e Servizi Assistenziali) a San Martino

Come spiega la dottoressa Trenta:  “Gli incontri di gruppo hanno l'obiettivo di sostenere emotivamente i genitori che vivono la separazione, aiutandoli ad elaborare gli atteggiamenti conflittuali  con il partner,  promuovendo la consapevolezza  delle proprie scelte attraverso una sempre maggiore padronanza dei cambiamenti relazionali e organizzativi che coinvolgono tutta la famiglia”.

"Partendo dalla consapevolezza di quanto dolorosa possa essere una separazione, l'obiettivo di questo corso –spiega l’altra referente, la dottoressa Zappitelli-  è dare voce a quei vissuti di solitudine, tristezza e smarrimento che il genitore separato si ritrova a vivere. Il centro di ascolto vuole essere un contesto protetto in cui sentirsi accolti e compresi".

Accompagnare il genitore a sentire che se anche la relazione è finita, non finisce e “per sempre” continuerà il compito di essere madre o padre e di offrire al proprio figlio sicurezza, appoggio e parole vere e protettive. Dopo un incontro individuale con ciascun partecipante, daranno vita ad un gruppo in cui con delicatezza affronteranno le tematiche in incontri di tipo esperienziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Miglianico, Matteo non ce l'ha fatta: morto il 18enne colpito alla testa

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Colpisce alla testa il fratello che viene ricoverato in prognosi riservata

Torna su
ChietiToday è in caricamento