Sabato, 13 Luglio 2024
Cura della persona

Acne in età adulta: i falsi miti sfatati dalla dermatologa e consigli per la skincare routine

Usare sempre cosmetici anti acne e la fotoprotezione

Acne e brufoletti sono l’emblema dell’adolescenza, tuttavia possono comparire anche in età adulta. Perché accade? Sull’argomento sono molti i falsi miti alimentati da una sbagliata conoscenza dell’argomento.

Per questo motivo la dottoressa Maria Vastarella, dermatologa e medico estetico del team MioDottore, piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner, svela i 5 falsi miti più comuni che riguardano l’acne in età adulta. Fornisce, inoltre, alcuni consigli utili per prendersi cura della pelle.

Falsi miti

Sono 5 le credenze che aleggiano maggiormente attorno al tema dell’acne in età adulta.

  1. L’esposizione solare migliora l’acne. Non esattamente. Il sole, grazie alla sua azione antibatterica e immunomodulatrice, riduce inizialmente le lesioni infiammatorie dell’acne con un miglioramento durante la stagione estiva. Tuttavia, determina anche un’aumentata produzione di radicali liberi e un’iperproliferazione cheratinocitaria, con conseguente peggioramento della problematica nei mesi invernali.
  2. Chi soffre di acne non può truccarsi. Falso. L’acne ha un notevole impatto sulla qualità di vita delle persone che ne soffrono. Il camouflage, e quindi il make-up, sono fondamentali per nascondere i segni, consentendo alla persona di sentirsi sempre al meglio, anche con pelle acneica. Al tempo stesso, bisogna prediligere prodotti specifici oil free e non comedogenici.
  3. Il cioccolato fa venire l’acne. Falso. Non è il cioccolato in sé a scatenare l’acne, piuttosto è importante prestare attenzione al consumo di latticini e cibi ad alto indice glicemico. Il cacao ha un forte effetto positivo sull’umore e spesso viene utilizzato come antistress, consumare di tanto in tanto un pezzetto di cioccolato fondente (75%), può far sentire subito meglio.
  4. Con l’acne non si possono usare creme idratanti. Falso. Anche la pelle acneica ha bisogno di idratazione, spesso infatti i trattamenti antiacne possono seccare eccessivamente la cute, è bene dunque prediligere una crema idratante a base di acqua non arricchita di oli.
  5. L’acne tardiva è uguale a quella giovanile. Vero. Si tratta in entrambi i casi di iperproduzione di sebo e ipercheratinizzazione follicolare, che associati a un’aumentata colonizzazione della cute da parte del Propionibacterium acnes, causano l’infiammazione del follicolo pilifero e la formazione delle papule e pustole tipiche dell’acne. Quello che può cambiare negli adulti è la localizzazione dell’acne, che tende a concentrarsi maggiormente su mento, regione mandibolare e collo.

Consigli contro l’acne da adulti

Per avere una pelle sempre bella, liscia, idratata e luminosa, è importante prendersene cura per bene. Per farlo bisogna seguire una buona skincare routine. Detersione e uso di cosmetici adeguati aiuta a prevenire l’insorgenza di lesioni acneiche.

Esistono numerosi trattamenti antiacne, ma molto sono fotosensibilizzanti (retinolo, acido salicilico). Ottimo invece l’uso della niaminacide, che non è fotosensibilizzante.

È sempre opportuno usare una fotoprotezione, non solamente in estate, e dal punto di vista dell’alimentazione preferire avocado, cibi integrali mentre eliminare farine bianche e latte. Sconsigliate anche le sigarette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acne in età adulta: i falsi miti sfatati dalla dermatologa e consigli per la skincare routine
ChietiToday è in caricamento