Come si riconosce l’intolleranza al lattosio?

Se si è intolleranti al lattosio, bisogna prestare attenzione ad alcuni sintomi ben precisi

Alcune persone non riescono a digerire il latte e i latticini in genere. Come mai? È probabile che si tratti di un’intolleranza al lattosio, ma per capire se si tratta davvero di questa incapacità di digestione, bisogna verificare bene i sintomi ed eseguire specifici test.

L’intolleranza al lattosio è l’incapacità di digerire il lattosio (zucchero) per via della mancata produzione dell’enzima digestivo chiamato lattasi

In Italia, l’intolleranza al lattosio è molto frequente, tanto che sembra che ne soffrirebbe circa il 50% della popolazione.

I sintomi

Se si è intolleranti al lattosio e si ingeriscono alimenti che lo contengono in quantità più o meno variabili, i sintomi saranno: flatulenza, diarrea e crampi addominali ma anche nausea e gonfiore addominale. Questo genere di intolleranza, secondo i dati forniti dall’Efsa, sembra essere ereditaria. È anche vero che la maggior parte degli adulti non produce una quantità di lattasi elevato per poter digerire bene il lattosio; questo enzima è copiosamente prodotto dai neonati, fino allo svezzamento, per consentirgli di digerire bene la loro unica fonte di nutrimento.

Quale test fare?

Per capire se si è davvero intolleranti al lattosio, bisogna sottoporsi a un test medico specifico, in questo caso il Breath Test, detto anche test del respiro.

In genere si fa in ospedale o in laboratori specializzati ma anche alcuni esperti del campo dell’alimentazione li propongono ai loro pazienti.

Quale terapia seguire se si è intolleranti al lattosio?

Se si è positivi al test, bisogna evitare o limitare moltissimo il consumo di prodotti contenenti lattosio. In particolar modo sono da escludere alla propria dieta: latte vaccino, latte di capra, latticini freschi, gelati, panna e molti dolci e biscotti contenenti latte.

Il lattosio può essere contenuto anche in altri alimenti, tra cui il prosciutto cotto e vari insaccati, cibi precotti, tipi di pane in cassetta e alcuni farmaci.

Lo yogurt è invece concesso perché al suo interno, oltre al lattosio, troviamo anche la lattasi. È inoltre utile assumere integratori di lattasi, che si possono acquistare senza prescrizione medica in farmacia o parafarmacia.

Le proprietà del riso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento