Venerdì, 24 Settembre 2021
Alimentazione

Il cibo d'Abruzzo alleato della salute: il progetto di ricerca europeo guidato dalla “d’Annunzio”

Si intitola "UrcA!: Usi e Ricette - il Cibo Abruzzese", il progetto che vede all'opera il corso di laurea magistrale in Scienze dell’alimentazione e salute dell'Ateneo

Si intitola "UrcA!: Usi e Ricette - il Cibo Abruzzese",  il progetto di ricerca europeo guidato dall’università “d’Annunzio” per approfondire la conoscenza dei piatti tipici della nostra regione in un'ottica di benessere e salute.

Il gruppo di ricerca del laboratorio di valutazione funzionale, diretto dai professori Tiziana Pietrangelo e Vittore Verratti, che hanno incontrato lo chef Marcello Spadone del ristorante stellato “La Bandiera” di Civitella Casanova, ha avviato concretamente il progetto promosso dal professor Angelo Cichelli, presidente del corso di laurea magistrale in Scienze dell’alimentazione e salute dell’università degli studi “Gabriele d’Annunzio” e prevede il coinvolgimento della universitat “Rovira i Virgili” di Tarragona (Spagna) e del Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria” (CREA).

La traiettoria di ricerca segue la tematica attuale dell'healthy ageing, ovvero la promozione di un invecchiamento in salute, contestualizzata nella realtà locale, con risvolti di comprensione fisiologica e di educazione alla salute. 

Come spiega il professor Cichelli:

“Il progetto UrcA è perfettamente in linea con gli obiettivi formativi del nostro corso di laurea, che unisce la scientificità e la professionalità alla valorizzazione degli usi e costumi locali, attraverso metodiche di indagine tradizionali e innovative.E’ di fondamentale importanza la collaborazione nata con l’università di Tarragona con il fine di individuare una strategia comune per la valorizzazione dell’area mediterranea sul piano europeo e su quello più ampio della internazionalizzazione”.

"UrcA" intende approfondire alcuni aspetti dei piatti tipici della tradizione abruzzese, ovvero il profilo nutrizionale e la presenza degli allergeni alimentari, ponendo particolare attenzione anche alla sostenibilità ambientale legata agli ingredienti e alla preparazione delle ricette.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cibo d'Abruzzo alleato della salute: il progetto di ricerca europeo guidato dalla “d’Annunzio”

ChietiToday è in caricamento