menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zone rosse in Abruzzo: proseguono le restrizioni a Villa Caldari

Il presidente della Regione Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza che proroga, dal 20 aprile 2020 e fino a cessate esigenze, le misure restrittive anche in Val Fino

Ridefiniti i confini della zona rossa abruzzese, in scadenza oggi e proroga delle maggiori restrizioni per alcuni territori. Il presidente della Regione, Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza n 40 relativa ai comuni delle zone rosse e al comune di Avezzano per la giornata del 27 aprile.

Nell'ordinanza sono confermate, con efficacia dal 20 aprile 2020 e fino a cessate esigenze, le misure  restrittive per la frazione Villa Caldari di Ortona e per i territori comunali di Castilenti, Castiglione Messer Raimondo, Bisenti, Arsita e Montefino.

Escono, invece, Elice, Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona e Penne nel Pescarese.

Per quanto riguarda Villa Caldari di Ortona, la Asl di Chieti scrive che "il tasso cumulativo di prevalenza pari n a 1441/100.000" è "superiore di oltre 10 volte il tasso di prevalenza dell'intero Comune di Ortona", che "considerando il periodo di incubazione, il focolaio epidemiologico della contrada Caldari di Ortona non può assolutamente definirsi spento". Di conseguenza "una intempestiva revoca delle restrizioni porterebbe con molta probabilità a riaccensioni e pericolose ulteriori diffusioni del Covid-19".

Ieri nella contrada sono partiti i test diagnostici su tutti i residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento