menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Marsilio: "Dal 7 gennaio l'Abruzzo sarà in zona gialla"

Il presidente della Regione ricorda che "l'ordinanza che ci collocava in arancione è scaduta il 27 dicembre e i dati erano compatibili con il giallo già prima di Natale".

"Dal 7 gennaio io non ho dubbi che l'Abruzzo sarà classificato come zona gialla". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, durante la conferenza, per illustrare i contenuti del Bilancio di previsione e la legge di stabilita' approvata stanotte dal Consiglio regionale.

"Lo dico in virtù di due elementi - ha spiegato Marsilio - l'ordinanza che ci collocava in arancione è scaduta il 27 dicembre e i dati erano compatibili con il giallo già prima di Natale".

Nel corso della conferenza dove era presente l'intera giunta, Marsilio ha sottolineato che "la percentuale dei positivi sui tamponi fatti è quasi la metà rispetto alla media nazionale. Abbiamo viaggiato tra il 4 e il 6%. Continueremo lo screening sul territorio, un'opera di setaccio che mira ad intercettare quante più persone possibile. Il 2 gennaio parte Pescara e subito anche Chieti. Quando il dpcm delle festività scadrà noi saremo gialli - conclude Marsilio- immagino che i primi di gennaio si riunirà la cabina di regia per decidere, ma i dati che stiamo trasmettendo sono largamente compatibili con la tendenza in corso di progressivo miglioramento del quadro e pensiamo di aver affrontato bene situazione critica ed emergenziale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento