menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Abruzzo torna in zona gialla per cinque giorni, c'è l’ordinanza

Da lunedì bar e ristoranti aperti fino alle 18. Nel pomeriggio il ministro della Salute ha firmato l’ordinanza che dispone l’ingresso di 5 regioni in fascia arancione

L’Abruzzo torna finalmente in zona gialla: dopo il weekend 'arancione' nazionale, da lunedì 11 gennaio la nostra regione avrà meno restrizioni rispetto agli ultimi  due mesi (ad eccezione degli ultimi due giorni) fino a venerdì 15.

La conferma è arrivata dalle analisi dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia.

Nel pomeriggio il ministro della Salute ha firmato l’ordinanza che dispone l’ingresso di 5 regioni in fascia arancione: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. 

Il governatore regionale dell’Abruzzo Marsilio si aspettava la nuova classificazione in zona gialla, con un indice Rt inferiore a 1. “Purtroppo l’indice di trasmissione è in crescita rispetto allo 0,65 di fine anno – ha dichiarato oggi alla stampa -  e, quindi, dobbiamo continuare a tenere alta la guardia e fare il massimo sforzo possibile affinché la zona gialla possa restare e durare nel tempo". 

Intanto, almeno per cinque giorni, in Abruzzo potranno riaprire bar e ristoranti fino alle 18 e si potrà uscire fuori dal Comune senza autocertificazione. Non si potrà comunque uscire dalla regione senza un valido motivo. 

Il provvedimento resterà in vigore fino a venerdì 15 gennaio, quando scadrà l'attuale Dpcm.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento