Attualità

L’Abruzzo torna in zona gialla per cinque giorni, c'è l’ordinanza

Da lunedì bar e ristoranti aperti fino alle 18. Nel pomeriggio il ministro della Salute ha firmato l’ordinanza che dispone l’ingresso di 5 regioni in fascia arancione

L’Abruzzo torna finalmente in zona gialla: dopo il weekend 'arancione' nazionale, da lunedì 11 gennaio la nostra regione avrà meno restrizioni rispetto agli ultimi  due mesi (ad eccezione degli ultimi due giorni) fino a venerdì 15.

La conferma è arrivata dalle analisi dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia.

Nel pomeriggio il ministro della Salute ha firmato l’ordinanza che dispone l’ingresso di 5 regioni in fascia arancione: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. 

Il governatore regionale dell’Abruzzo Marsilio si aspettava la nuova classificazione in zona gialla, con un indice Rt inferiore a 1. “Purtroppo l’indice di trasmissione è in crescita rispetto allo 0,65 di fine anno – ha dichiarato oggi alla stampa -  e, quindi, dobbiamo continuare a tenere alta la guardia e fare il massimo sforzo possibile affinché la zona gialla possa restare e durare nel tempo". 

Intanto, almeno per cinque giorni, in Abruzzo potranno riaprire bar e ristoranti fino alle 18 e si potrà uscire fuori dal Comune senza autocertificazione. Non si potrà comunque uscire dalla regione senza un valido motivo. 

Il provvedimento resterà in vigore fino a venerdì 15 gennaio, quando scadrà l'attuale Dpcm.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Abruzzo torna in zona gialla per cinque giorni, c'è l’ordinanza

ChietiToday è in caricamento