Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

L'Abruzzo entra in zona bianca, nessuna ulteriore restrizione a Chieti: "La città ha bisogno di risollevarsi"

Il sindaco Ferrara e l'assessore al Commercio Pantalone si appellano al buon senso dei commercianti e dei cittadini e annunciano che ci saranno controlli per verificare il rispetto delle regole

Con l'ingresso dell'Abruzzo in zona bianca, a partire da domani (lunedì 7 giugno), nel territorio comunale di Chieti non ci saranno ulteriori restrizioni rispetto a quelle previste dal Governo. Il sindaco Diego Ferrara e l'assessore al Commercio Manuel Pantalone si appellano al buon senso dei commercianti e dei cittadini e annunciano che ci saranno controlli per verificare il rispetto delle regole. 

Com'è noto, in zona bianca viene meno la misura del coprifuoco. Inoltre, i ristoranti non dovranno rispettare limiti di commensali allo stesso tavolo all'aperto, mentre al chiuso sarà consentita la presenza di un massimo di 6 persone per tavolo. 

Restano ovviamente validi il divieto di assembramento e l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto.

"Contrariamente a quanto capita in altre realtà cittadine (come Pescara, ndc) e confortati dai dati sui contagi nella nostra città - dicono Ferrara e Pantalone - abbiamo deciso di non emettere ordinanze e dunque non procrastinare le restrizioni degli orari di apertura dei locali e di rientro, al fine di attivare un reale periodo di ripresa economica e sociale nella nostra città. Non sarà, però, un 'liberi tutti', perché le regole sul distanziamento e sul contingentamento delle presenze nei locali restano vigenti e sarà nostra premura fare controlli per garantire il rispetto di quanto stabilito dal Governo per arrestare la pandemia".

"Siamo però consapevoli del momento difficile che soprattutto le attività economiche stanno vivendo - aggiungono - la nostra realtà è poi molto diversa da quella di altre città vicine e in questo momento ha bisogno di essere supportata e accompagnata verso una reale riattivazione della propria vitalità, con tutte le accortezze e attenzioni, però, che la ripresa da una pandemia che si lascia dietro perdite e difficoltà, anche a Chieti, comporta".

Da qui, la decisione di "dare fiducia all’esigenza di rinascita espressa della città, chiaramente richiamando gli esercizi a un’attenzione massima alle regole e a un monitoraggio continuo della situazione e assicurando la nostra presenza nei luoghi dove maggiormente si concentrano i locali e la presenza di pubblico. Un passo per volta, dobbiamo tornare a respirare una vita il più possibile vicina alla normalità, per farlo dobbiamo essere responsabili tutti - concludono sindaco e assessore - per questo inauguriamo la zona bianca con un concreto atto di fiducia che, con la collaborazione di tutti, auspichiamo davvero di poter mantenere andando incontro alla stagione estiva”.

L'Abruzzo torna in zona bianca, cadono le restrizioni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo entra in zona bianca, nessuna ulteriore restrizione a Chieti: "La città ha bisogno di risollevarsi"

ChietiToday è in caricamento