rotate-mobile
Attualità

Da oggi l'Abruzzo è in zona arancione: cosa cambia e fino a quando reggerà il sistema a colori

Salgono oggi in tutto a cinque le regioni in arancione, per un totale di 11,7 milioni di persone. La richiesta dei governatori è quella di una revisione del sistema dei colori con l'esclusione degli asintomatici dal conteggio dei ricoverati Covid

L’Abruzzo entra in zona arancione da oggi, lunedì 24 gennaio, come stabilito nell’ultima ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza dopo la conferma, venerdì scorso, su contagi e ricoveri in area medica e terapia intensiva del monitoraggio settimanale dell'Iss. A passare in arancione sono anche Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. 

Zona arancione: le regole 

Attualmente nella zona bianca, gialla e arancione le regole per i vaccinati sono quasi completamente identiche. Senza green pass o con il solo pass semplice invece non è consentito l'accesso ai negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (eccetto alimentari, edicole, librerie, farmacie). La differenza principale rimasta in piedi tra zona bianca-gialla e quella arancione è la regola degli spostamenti al di fuori del proprio comune per i non vaccinati. Se non si è vaccinati o guariti dal Covid con tanto di certificazione in zona arancione ci si può spostare sia in altri comuni della stessa regione che in altre regioni solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune. Sì anche agli spostamenti da comuni di massimo 5.000 abitanti, verso altri comuni entro i 30 km, eccetto il capoluogo di provincia.

È valida anche in questa fascia l'estensione dell’obbligo di green pass alla ristorazione per il consumo anche al banco in bar e ristoranti, come anche in palestre, piscine, musei mostre, sale gioco, sale scommesse. Da giovedì scorso è inoltre scattata l'obbligatorietà del green pass base anche per i clienti di estetisti e parrucchieri, a prescindere dalla fascia di rischio delle regioni. Anche in zona arancione il green pass servirà per andare nei luoghi di lavoro, mangiare nelle mense aziendali, frequentare le lezioni in presenza delle università e partecipare a concorsi pubblici. Resta naturalemnte confermato anche l'obbligo della mascherina, sia all'aperto che al chiuso, resta anche in zona arancione. 

Qui la tabella con le attivita consentite con e senza green pass base/rafforzato.

Addio ai colori delle regioni?

Salgono oggi in tutto a cinque le regioni in arancione, per un totale di 11,7 milioni di persone. La richiesta dei governatori è quella di una revisione del sistema dei colori con l'esclusione degli asintomatici dal conteggio dei ricoverati Covid, oltre ad uno snellimento generale delle procedure. L'idea è quella modificare significativamente il sistema, valutando i casi Covid soltanto tra i pazienti ricoverati che hanno sviluppato la malattia e, dunque, senza includere gli asintomatici ricoverati per altre patologie. È questa - a quanto si apprende da Today.it - una delle ipotesi emerse al tavolo a cui hanno partecipato tecnici del ministero della Salute e quelli delle Regioni. 

Se questa linea dovesse passare, cambierebbe radicalmente il quadro e il riconteggio delle percentuali di occupazione dei letti negli ospedali scenderebbe drasticamente. Se anche sulle carta in colori resteranno, i cambi di colore delle Regioni diventerebbero molto meno frequenti.

Se arriverà l'ok al parziale riconteggio dei ricoveri con i nuovi parametri, la zona rossa rimarrebbe molto lontana. Quest’ultima è l'unica con restrizioni vere per tutti:  chiusure con coprifuoco e limitazioni agli spostamenti anche per i vaccinati. 

Ma il sistema delle zone e dei colori potrebbe essere al capolinea, superato ormai dagli eventi. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da oggi l'Abruzzo è in zona arancione: cosa cambia e fino a quando reggerà il sistema a colori

ChietiToday è in caricamento