menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zavattaro dice no: resta aperta la corsa alla poltrona della Asl

L'ex dg dimissionario nel 2015 ha rifiutato la nomina del governatore Marsilio e ora la partita si riapre fra gli altri candidati

Non ci sarà l'annunciato ritorno di Francesco Zavattaro alla guida della Asl Lanciano Vasto Chieti. Il manager nominato venerdì dal presidente della Regione Marco Marsilio, infatti, ha rifiutato di tornare in Abruzzo. Aveva lasciato la guida dell'azienda sanitaria dando le dimissioni in anticipo sulla scadenza dell'incarico, a maggio di quattro anni fa. E, ora, la partita per il nuovo direttore generale si riapre fra gli altri 24 candidati considerati idonei. 

Il prescelto, contrariaemente a quanto annunciato nei giorni scorsi dall'assessore alla Sanità Nicoletta Verì, non sarebbe Thomas Schael, ex direttore generale a Bolzano. A pesare sull'incertezza sono gli equilibri politici che regolano la scelta del prossimo direttore generale, ma il nome dovrebbe arrivare nelle prossime ore. 

Ecco chi sono i papabili, fra vecchie conoscenze della Asl teatina e professionisti da fuori regione: 

  • Antonio Bray
  • Salvatore Brugaletta
  • Monica Calamai
  • Giulietta Capocasa
  • Silvia Cavalli
  • Sabrina Cenciarelli
  • Vincenzo Ciamponi
  • Laura Coppola
  • Maurizio Di Giosia
  • Laura Figorilli
  • Pasquale Flacco
  • Gianni Genga
  • Gilberto Gentili
  • Francesco Ghelardi
  • Stefano Lorusso
  • Mauro Maccari
  • Isabella Mastrobuono
  • Angelo Muraglia
  • Joseph Polimeni
  • Ferdinando Romano
  • Thomas Schael
  • Nadia Storti
  • Roberto Testa
  • Roberta Volpini
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento