menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I volontari ripuliscono le sponde del fiume Foro dai rifiuti

Una “giornata ecologica” lungo le sponde nel tratto terminale del fiume, tra Francavilla e Miglianico

“Giornata ecologica” lungo le sponde nel tratto terminale del fiume Foro: una venunta tra volontari Wwf e cittadini questa mattina si sono dati appuntamento per la raccolta dei rifiuti. L'iniziativa è nata dalla segnalazione di abbandono di rifiuti derivanti da lavori edili lungo le sponde del fiume Foro ricevuta lo scorso 23 luglio: è stato allora che un gruppo di volontari del WWF Chieti-Pescara, coordinato dalla guardia ittica ambientale Vincenzo La Monaca, ha deciso, insieme ad alcuni cittadini di Francavilla al mare, di organizzare una giornata ecologica per evidenziare la grave situazione in prossimità della foce del corso d’acqua e per offrire una concreta collaborazione ripulendone per quanto possibile le sponde. 

L’area, nei vari tratti, è di competenza dei Comuni di Francavilla al Mare, Ortona e Miglianico.

"Le tre amministrazioni comunali sono state ovviamente contattate e, a dispetto dei tempi veramente ristretti, hanno espresso gratitudine per l’iniziativa e hanno dato piena disponibilità per provvedere al corretto smaltimento di quanto raccolto. L’assessore Wiliam Marinelli (Francavilla) ha portato il saluto del suo Comune ai volontari mentre l’assessore Antonio Palombaro (Miglianico) benché impegnato nel posto di lavoro, ha dato la propria piena disponibilità per qualsiasi evenienza. Non sono arrivati segnali diretti invece dal Comune di Ortona" fa sapere il Wwf. 

Tutti sono arrivati muniti di guanti, mascherine e voglia di fare: così, in appena tre ore, tutti i rifiuti rsono stati posizionati in posti facilmente raggiungibili dalla ditta incaricata per lo smaltimento.  

"Ma il problema non è stato certamente risolto - aggiungono i volontari - servirà l’intervento, anche con mezzi meccanici, delle aziende deputate alla gestione dei rifiuti. È stato comunque dato un segnale, e certamente non si tratterà di una iniziativa isolata".

 “Lungo le sponde del fiume Foro si accumulano rifiuti – ha osservato a fine giornata Vincenzo La Monaca – perché c’è qualcuno che va a buttarli lì, spesso anche con grande fatica, senza servirsi dei servizi spesso gratuiti che i Comuni mettono a disposizione. L’unica soluzione è far capire a tutti che certi comportamenti sono inqualificabili, dobbiamo imparare tutti a comportarci bene, solo così le sponde dei fiumi potranno tornare a essere pulite”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento