Il sottosegretario Sibilia a Chieti: "Sostegno ai vigili del fuoco, presto sede dignitosa per la polizia"

Il rappresentante del Ministero degli interni ha incontrato il prefetto, il questore e fatto visita alla caserma dei vigili del fuoco e allo stabilimento teatino di Leonardo. Sull'aggressione di Lanciano: "Lo Stato c'è"

Il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia è stato a Chieti oggi, giovedì 22 ottobre, in visita istituzionale. La mattinata è iniziata con la visita al prefetto Armando Forgione e il saluto ai vertici delle forze dell’ordine. Il sottosegretario ha poi avuto un colloquio con il questore Annino Gargano per poi recarsi al comando provinciale dei vigili del fuoco, accolto dal direttore Regionale Stefano Marsella e dal comandante provinciale, Davide Martella, insieme a una delegazione del personale in servizio. Nel pomeriggio , alle ore 15, Sibilia ha visitato lo stabilimento teatino di Leonardo, divisione cyber security.

"Ho assicurato al questore una sede dignitosa per la polizia di stato"  ha detto il sottosegretario riferendosi alla nuova sede prevista all'interno della caserma Spinucci di piazza Garibaldi. I locali attualmente impegnati dalla Questura di Chieti, quelli del Palazzo della Provincia nel centro cittadino, e quelli della ex Caserma “Spinucci”, in condivisione con l’Esercito Italiano, non sono sufficienti. L'obiettivo è dunque il trasferimento nella caserma di tutto il personale della questura. "Dobbiamo accelerare questo processo - ha aggiunto Sibilia - stiamo lavorando anche con il ministero della Difesa per questo. La mia prossima visita a Chieti coinciderà con l'apertura della nuova sede".

Sui vigili del fuoco e le richieste avanzate dai sindacati il sottosegretario ha dichiarato che "a novembre finalmente riusciremo a colmare quel gap che c’era a livello stipendiale tra i vigili del fuoco e le altre forze dell’ordine. Questo significa - ha spiegato Sibilia - che avranno il cedolino con tutti gli aumenti arretrati grazie ai fondi stanziati nell’ultima finanziaria. Stiamo lavorando anche per un incremento degli uomini in servizio e il miglioramento del parco mezzi sostituendo quelli con più di 15 anni di vita”.

Su quanto accaduto a Lanciano sabato scorso, con l'aggressione di una baby gang nei confronti di un diciottenne, il sottosegretario agli Interni ha sottolineato come "le persone che si sono macchiate di questo reato in 24 ore sono state assicurate alla giustizia. Lo Stato c’è. Chi delinque paga e per questo ringrazio le forze dell’ordine”.

Infine, nel pomeriggio Sibilia ha visitato il presidio scalino della Leonardo, Divisione Cyber Security. "Un settore che ha un ruolo centrale nella sicurezza internazionale. La mia visita a questa azienda di grande caratura nasce dall'importanza di comprendere quali siano le novità tecnologiche utili al paese. L’Italia - ha concluso Sibilia - deve investire il più possibile su questo settore considerando che i reati sono sempre più di tipo digitale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento