rotate-mobile
Attualità

Visita istituzionale del presidente della Regione Marsilio a Palmoli e Tufillo

Accolto dai sindaci delle due comunità, ha parlato di fondi Pnrr e spopolamento delle aree interne: "Occorre una politica di ampio respiro"

”I fondi Pnrr avrebbero dovuto essere messi a disposizione principalmente dei Comuni più fragili e quindi di quelli più piccoli ma a fare incetta di risorse, attraverso i bandi, sono sempre i Comuni più grandi, che sono più strutturati. Forse, sarebbe stato il caso di coinvolgere gli enti intermedi come la Regione”. Lo ha detto il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio, a Palmoli, comune di circa 800 abitanti in provincia di Chieti, in occasione della prima delle due visite istituzionali previste ieri pomeriggio nell’alto Vastese.

Marsilio, a Palmoli, è stato accolto dal sindaco Giuseppe Rosario Masciulli, nella sede municipale ospitata nel castello Marchesale. “Non è facile incontrare i territori quando sono in corso emergenze che richiedono riunioni continue e prolungate – ha spiegato il presidente – ma è molto importante trovare momenti di confronto per comprendere meglio le diverse problematiche con cui devono convivere le comunità e cercare insieme delle soluzioni. Quelli relativi allo spopolamento delle aree interne, sono dati che preoccupano – ha sottolineato - basti pensare che in cinque anni la percentuale ha raggiunto il 10%".

"La Regione – ha aggiunto Marsilio – ha provato ad arginare il fenomeno con l’approvazione della legge regionale sullo spopolamento, ma non è pensabile che da sola possa eliminare un problema così grave. Occorrerebbe una politica di ampio respiro – ha aggiunto – anche se va detto che alcune dinamiche sono epocali e invertire la rotta è quasi impossibile. L’iniziativa dei camper mobili della salute, che abbiamo messo in piedi come Regione Abruzzo, raggiungerà i due terzi dei Comuni abruzzesi e, da quello che sta emergendo, rappresenta un segnale di grande attenzione alle popolazioni delle zone montane. In tal senso, credo che un’occasione importante sia rappresentata dalla proposta di legge del Governo sulla montagna. L’approvazione di una legge nazionale sulla montagna sono convinto, infatti, possa incidere positivamente, ad esempio, sulla fiscalità di vantaggio e invogliare diverse famiglie a trasferirsi”.

A Tufillo, comune di circa 350 abitanti, il sindaco Ernano Marcovecchio, ha incontrato il presidente Marsilio nell’aula consiliare del municipio, dove ha illustrato le principali caratteristiche e le diverse criticità del piccolo centro della provincia chietina.

Marsilio, dopo aver ricordato le principali misure introdotte dalla Regione per contrastare lo spopolamento e garantire presidi di salute anche nelle aree interne, ha riaffermato la necessità per le piccole amministrazioni comunali di essere adeguatamente supportate a livello amministrativo. “AreaCom, l’Agenzia Regionale dell’Abruzzo per la Committenza, ex Aric – ha ricordato – rappresenta, ad esempio, uno strumento estremamente efficace e non a caso è risultata prima nella classifica dei soggetti aggregatori nella ripartizione dei fondi Mef in rapporto alla popolazione. E pensare che solo cinque anni fa non aveva neanche il rappresentante legale. Adesso, dopo averla commissariata e rimessa in sesto – ha concluso – è stata premiata per numero di appalti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita istituzionale del presidente della Regione Marsilio a Palmoli e Tufillo

ChietiToday è in caricamento