Il presidente della commissione Sanità Quaglieri in visita all'ospedale di Vasto: "Giusta la richiesta di nuovi investimenti"

La situazione strutturale del "San Pio" è stata illustrata nel corso di una riunione preliminare, durante la quale il direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha evidenziato i problemi e le azioni intraprese finora

Visita del presidente della Commissione regionale Sanità, Mario Quaglieri, ieri mattina a Vasto insieme a Etel Sigismondi, responsabile della segreteria del presidente Marsilio e ai consiglieri regionali Manuele Marcovecchio e Fabrizio Montepara; presente anche Pietro Smargiassi, presidente della Commissione di Vigilanza. 

"Sono qui per fare il punto sulla situazione di questo ospedale, per verificare personalmente le criticità che lo affliggono e coadiuvare la Direzione aziendale nella ricerca di possibili soluzioni" ha detto.

La situazione strutturale del "San Pio" è stata illustrata nel corso di una riunione preliminare, durante la quale il direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha evidenziato i problemi e le azioni intraprese finora: "L'ospedale di Vasto ci presenta in queste settimane il conto di anni durante i quali non è stato fatto alcun investimento di tipo strutturale - ha precisato - nonostante fossero state reiterate richieste di fondi in Regione Abruzzo, mai concessi. Al di là degli interventi di ristrutturazione già avviati per ripristinare lo stato dei luoghi dopo il crollo di una porzione di solaio al terzo e quarto piano del primo padiglione, il presidio ha necessità di un adeguamento ben più ampio se si vuole renderlo realmente più funzionale. Sarebbe un errore non investire sul presente guardando al quel che sarà, e quando sarà, il nuovo ospedale. Pronto soccorso, Dialisi, Utic e Punto nascita: sono queste le unità operative che attendono da anni una riqualificazione mai arrivata, per la quale abbiamo stimato un investimento pari a 10 milioni di euro". 

Sul problema della cucina è tornato il consigliere Smargiassi, mentre Marcovecchio ha posto l'accento sulla carenza di anestesisti, mettendo sul tavolo l'ipotesi di autorizzare la Asl, con atto regionale, a bandire un concorso solo per Vasto e a prevedere incentivi economici per gli specialisti che accettano come sede di lavoro stabile il "San Pio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Schael, unitamente al Direttore sanitario, Angelo Muraglia, ha ricordato le iniziative messe in atto finora per acquisire la disponibilità degli anestesisti vincitori di concorso a far parte del team di Vasto, come il colloquio motivazionale fatto singolarmente e la volontà di destinare a tali professionisti i residui provenienti dai fondi contrattuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento