VIDEO - Il maestro Pezzulo suona il Miserere di Selecchy nel secondo Venerdì Santo senza processione

Il maestro di Capella dell'Arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti ha indossato il completo e imbracciato il violino per suonare, sul balcone di casa

 

Per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia, non ha potuto guidare i violini protagonisti della processione del Venerdì Santo. 

Così ieri, in occasione della ricorrenza religiosa più importante per la città di Chieti, Peppino Pezzulo, maestro di Capella dell'Arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti, ha indossato il completo e imbracciato il violino per suonare, sul balcone di casa, le note del Miserere di Saverio Selecchy. 

Un omaggio ai teatini e a quella che viene considerata la processione del Venerdì Santo più antica d'Italia, con la speranza, condivisa da tutti, che il prossimo anno violini, cantori e confratelli possano tornare ad animare il rito religioso più amato della città e non solo. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento