rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

VIDEO | Raddoppio ferrovia a Brecciarola, i residenti non ci stanno: "Svalutazione del territorio, siamo preoccupati"

I residenti di contrada Brecciarola rappresentati dal comitato Comferr si oppongono al progetto di velocizzazione della linea ferroviaria Roma-Pescara

"Ci saranno decine di abitazioni e attività commerciali di Brecciarola che verranno cancellate se verrà realizzato il raddoppio ferroviario così come proposto da Rfi, distruggendo sacrifici di una vita".

I residenti di contrada Brecciarola rappresentati dal comitato Comferr si oppongono al progetto di velocizzazione della linea ferroviaria Roma-Pescara. Il comitato che coinvolge Brecciarola, Manoppello, Manoppello Scalo e Turrivalignani rileva la "presenza di evidenti incongruenze nella progettazione rispetto a soluzioni alternative meno costose e meno impattanti per il territorio".

I due rappresentanti del comitato in zona Brecciarola, Diego Costantini e Gianni Di Labio spiegano che "non si intende contestare l’utilità di quanto progettato, riconoscendone le indubbie ricadute socio-economiche, ma rigettiamo la soluzione dispendiosa intrapresa da Rfi e cioè il raddoppio del binario sulla linea esistente che, a Brecciarola e non solo, decorre nell’abitato, ritenendo che la proposta progettuale sia irricevibile per le implicazioni assolutamente negative sulla qualità della vita, dell’ambiente urbano e della salute e delle proprietà dei cittadini residenti nelle aree interessante".

La proposta alternativa presentata dal comitato prevede la deviazione verso l’area interportuale di Manoppello, una variante chiesta per evitare l'attraversamento nel centro di Brecciarola. Una richiesta, però, già accolta con 'freddezza' dal ministero delle Infrastrutture, attraverso il dirigente Federico Blasevich collegato via web nel consiglio comunale straordinario di lunedì scorso, dove ha spiegato che l’alternativa "è stata analizzata ma avrebbe molte incompatibilità".

Il comitato Comferr però promette battaglia:

"Il progetto attuale determinerebbe una svalutazione del territorio, basti pensare all’impatto delle barriere antirumore alte 6 metri. La popolazione è preoccupata e tra noi e Manoppello abbiamo già raccolto 5mila firme per chiedere la variazione del progetto. Vogliamo che venga spostata la linea ferroviaria deviazione verso l’area interportuale. L’area da noi suggerita non è interessata da alcun vincolo idro-geologico, come da parere favorevole del Dipartimento delle foreste alla realizzazione dell’Interporto d’Abruzzo già formalmente comunicato dalle autorità sovra comunali nel 1994. Invece di raddoppiare l’attuale ferrovia si potrebbe pensare di trasformarla in una strada parco ciclopedonale. Noi difendiamo la qualità della vita a tutela dell' integrità del territorio e del tessuto urbano esistente".

Copyright 2022 Citynews

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Raddoppio ferrovia a Brecciarola, i residenti non ci stanno: "Svalutazione del territorio, siamo preoccupati"

ChietiToday è in caricamento