rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Attualità Ortona

Dalla parte degli animali: il viaggio della Lida di Ortona per le popolazioni e i loro amici a 4 zampe colpiti dalla guerra

In partenza il viaggio umanitario e animalista della Lida di Ortona, che con i propri volontari porterà un carico di aiuti per le persone e gli animali dell’Ucraina

Partirà il 26 marzo il viaggio umanitario e animalista della Lida di Ortona, che con i propri volontari porterà un carico di aiuti per le popolazioni e gli animali colpiti dalla guerra in Ucraina. Dall’Abruzzo partiranno scorte di viveri e farmaci alla popolazione, ai loro animali e ai canili ucraini in collaborazione con altre associazioni, enti e canili sia del posto che delle nazioni limitrofe.

“In una nazione che da tre settimane è completamente sotto i bombardamenti – spiegano i volontari della Lida di Ortona – ci sono già 2 milioni di persone fuggite e chi resta non ha possibilità di rifornirsi dei beni essenziali, rimanendo in molti casi anche senza energia elettrica, acqua, carburante, cibo, medicinali. Non solo persone: sotto i bombardamenti ci sono animali feriti, morti, scappati per la paura a causa dei forti boati delle esplosioni”. Le associazioni ucraine con cui la Lida è in contatto chiedono a gran voce aiuti per i rifugi pieni di animali che non hanno più scorte di cibo e farmaci.

“Molti profughi sono fuggiti all’estero insieme al proprio animale domestico – proseguono i volontari - ma molti altri sono stati abbandonati al loro destino privi di ogni cura. Tanti rifugi per animali sono irraggiungibili e senza possibilità di approvvigionamenti e con i volontari allo stremo delle forze e terrorizzati per propria vita”.

La partenza è programmata nella notte di sabato prossimo con tre furgoni, di cui uno attrezzato per il trasporto di animali e altri due per il trasposto complessivo di 18 passeggeri. “Partiremo carichi di aiuti e al ritorno porteremo fuori dal teatro di guerra cani, gatti e altri animali che riceveranno riparo e cure in Europa e accompagneremo in Italia i rifugiati che vorranno raggiungere il nostro paese, anche con i propri animali al seguito” assicurano.

Altri canili e rifugi per animali della provincia di Chieti stanno collaborando alla missione per assicurare il maggior numero di sistemazioni per gli animali che al ritorno raggiungeranno la nostra regione.

La Lida però, chiede anche aiuti economici per sostenere il viaggio, il noleggio dei mezzi, il carburante e i generi di prima necessità da donare: per questo motivo è stata avviata una campagna di raccolta fondi anche in diversi esercizi commerciali e canili della provincia di Chieti.

La raccolta fondi per le spese di trasporto (noleggio e carburante) potrà essere finanziata attraverso un bonifico alle coordinate Iban IT11S0538777751000000583117 con la causale "Progetto sos Ucraina" e via Paypal alla email lidaortona@gmail.com inserendo la causale "Progetto sos Ucraina".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla parte degli animali: il viaggio della Lida di Ortona per le popolazioni e i loro amici a 4 zampe colpiti dalla guerra

ChietiToday è in caricamento