rotate-mobile
Attualità

Vertice congiunto sulla sicurezza a Chieti-Pescara dopo l'assalto a Sambuceto

In prefettura a Pescara si è svolta la prima riunione interprovinciale di coordinamento delle forze di polizia. Una settimana fa la rapina ai danni dell'Ivri

Vertice condiviso dalle prefetture di Chieti e Pescara sulla sicurezza, a una settimana dall’assalto ai danni del deposito Ivri a Sambuceto, da dove sono stati portati via 6 milioni di euro, che per una notte ha paralizzato l’intera area metropolitana.

Come si legge su IlPescara.it, questa mattina in prefettura si è svolta la prima riunione interprovinciale di coordinamento delle forze di polizia: una iniziativa condivisa congiuntamente dal prefetto di Pescara Giancarlo Di Vincenzo, e dal suo omologo di Chieti, Armando Forgione per "sviluppare analisi congiunte e un'ottimale sinergia nell’attività di coordinamento delle forze di polizia", tenuto conto della contiguità territoriale che insiste tra le due città. 

Al centro dell’incontro il piano di controllo del territorio e la prevenzione delle infiltrazioni criminali nell’ambito delle risorse in arrivo sul territorio per la Zona economica speciale e per il Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Al summit sulla sicurezza di oggi hanno preso parte anche il procuratore pescarese Giuseppe Bellelli e il procuratore teatino Lucia Anna Campo, i questori di polizia Liguori e Gargano, i comandanti provinciali dell'Arma dei carabinieri Barbera e Greco, e i comandanti provinciali della guardia di finanza, Caputo e Fiore. La prossima riunione di coordinamento interprovinciale è prevista a Chieti.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice congiunto sulla sicurezza a Chieti-Pescara dopo l'assalto a Sambuceto

ChietiToday è in caricamento