menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza La Panoramica, sindacati: “Un bel pacco di Natale, stipendi tagliati con la benedizione del Comune”

I sindacati Cgil, Cisl, Cisal e Ugl criticano azienda per il taglio di 300 euro in busta paga e il sindaco Ferrara ("Chi l'ha visto più?")

"Confermato il bel 'regalo di Natale' ai dipendenti e con la benedizione della nuova amministrazione comunale di Chieti". I sindacati Cgil, Cisl, Cisal e Ugl sono fortemente critici con l'azienda La Panoramica e il sindaco di Chieti, Diego Ferrara dopo il taglio di 300 euro dalla prossima busta paga di dicembre agli autisti del servizio di trasporto pubblico cittadino.

Ieri si è svolto nella sede di Confindustria, l'incontro tra l'azienda La Panoramica, la storica azienda di trasporto locale che gestisce il servizio urbano nella città di Chieti e i rappresentanti lavoratori. La disdetta unilaterale della contrattazione di secondo livello operata a giugno dall'azienda e che pesa nelle buste paga dei dipendenti per un importo di circa 300 euro mensili, è giunta a scadenza e con la mensilità in pagamento il 10 dicembre, troverà piena applicazione e sarà un "bel pacco di Natale" per i lavoratori.

"L'azienda - dicono i sindacati - continua a scaricare la responsabilità sul governo regionale targato D'Alfonso - e continua a mettere in primo piano le proprie rimostranze e le battaglie legali contro l'amministrazione regionale e in particolare con la decisione assunta nel 2016 dall'allora sottosegretario D'Alessandro di tagliare alle imprese di trasporto locale (fatta eccezione per Tua) le risorse aggiuntive concernenti i rinnovi dei contratti nazionali di lavoro, decisione che avrebbe pregiudicato - secondo l'amministratore delegato Chiacchiaretta - la tenuta dei conti aziendali e indotto ad agire conseguentemente con la disdetta della contrattazione aziendale".

Poi la critica al Comune di Chieti:

"E il sindaco Ferrara, chi l'ha visto piu'? Duole dover constatare, in questa difficile situazione, l'improvviso silenzio dell'amministrazione comunale e del neo sindaco Ferrara che su questa vicenda non aveva mancato di dare il proprio sostegno ai lavoratori, arrivando persino a definire la società teatina di trasporti, 'un’azienda prepotente' che ha compiuto 'un atto grave nei confronti di tutti quei lavoratori che con dedizione e abnegazione, soprattutto durante il periodo del Covid-19, hanno garantito e continuano a garantire un servizio essenziale ai cittadini di Chieti'. Peccato che queste affermazioni risalgano alla campagna elettorale. e ora che e' diventato sindaco...?"

Un'assemblea dei lavoratori è prevista per lunedì 30 novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento