Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Consegnate alla Asl più di 10mila dosi di vaccino antinfluenzale per bambini da 2 a 6 anni

Il vantaggio principale è la maggiore facilità di somministrazione del vaccino sotto forma di spray nasale rispetto all’iniezione intramuscolare

Sono state consegnate alla Regione, da parte della struttura commissariale nazionale, 36.480 dosi di vaccino antinfluenzale Fluenz spray nasale destinate alla vaccinazione dei bambini di età compresa tra 2 e 6 anni. Alla Asl di Chieti ne spettano 10.080.

Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, specificando che le dosi sono state richieste dal dipartimento Sanità al Ministero della Salute e fornite senza oneri a carico della Regione.

Ne andranno 8.480 dosi alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, alla Asl Pescara 9.120 e alla Asl Teramo 8.800.

“I vaccini – spiega l’assessore – sono già stati distribuiti alle singole Asl per la successiva somministrazione ai bambini. Invitiamo i genitori a informarsi dal proprio pediatra di libera scelta o negli ambulatori vaccinali aziendali, per conoscere come la Asl ha organizzato questa modalità di vaccinazione nei diversi territori. In base all’andamento delle prenotazioni, inoltre, valuteremo successivamente se programmare eventuali estensioni ad altre fasce d’età pediatrica”.

Il Fluenz Spray è un vaccino influenzale quadrivalente, cioè contenente 4 ceppi di virus influenzali (2 di tipo A e 2 di tipo B), quindi in grado di dare protezione adeguata verso i possibili ceppi virali influenzali circolanti nella stagione 2020-2021.

Il vantaggio principale è la maggiore facilità di somministrazione del vaccino sotto forma di spray nasale rispetto all’iniezione intramuscolare. Oltre a essere più veloce (uno spruzzo per narice), soprattutto in un bambino piccolo, risulta certamente meno traumatico rispetto ad un’iniezione.

In Italia in particolare viene raccomandato in bambini di età compresa tra 2 e 6 anni.

Non può essere vaccinato con il vaccino nasale chi: ha meno di 2 anni o più di 18 anni, chi ha avuto una reazione grave ad una precedente dose del vaccino, o ad una componente del vaccino (vetro, polipropilene, polietilene, gomma sintetica e butilica, gelatina idrolizzata e purificata di origine animale, gentamicina), chi è allergico all’uovo o ha avuto in passato una grave reazione allergica all’uovo, chi è gravemente immunodepresso, per cause congenite o acquisite (ad esempio recente trapianto di midollo o terapia antitumorale o immunosoppressiva in corso, comprese terapie ad alte dosi e per almeno una settimana di cortsonici per bocca), chi sta assumendo una terapia con acido acetilsalicilico, chi ha in corso un accesso asmatico o ha avuto in passato gravi accessi asmatici richiedenti terapia intensiva, chi convive strettamente con una persona gravemente immunodepressa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnate alla Asl più di 10mila dosi di vaccino antinfluenzale per bambini da 2 a 6 anni

ChietiToday è in caricamento