Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Partita la somministrazione delle terze dosi di vaccino, Verì: "Ci sono scorte a sufficienza"

In questa fase sono coinvolti circa 30mila cittadini che verranno contattati telefonicamente dalle Asl

Hanno preso il via ieri anche in Abruzzo le somministrazioni delle terze dosi di vaccino anti Covid-19 nelle quattro Asl locali.

Circa 30mila i cittadini coinvolti in questa fase che verranno contattati telefonicamente dalle stesse aziende sanitarie.

"Si tratta di passaggio fondamentale - dichiara l'assessore regionale alla salute, Nicoletta Verì, all'Adnkronos - perché riguarda soggetti immunocompromessi, tra i primissimi ad essere stati vaccinati. È importante fornire loro uno strumento aggiuntivo di protezione, per non incorrere nei rischi che potrebbero derivare dai malanni di stagione che compariranno già nelle prossime settimane, all'arrivo dei primi freddi".

Sulla disponibilità di vaccini, Verì fa presente che al momento non sussiste alcuna criticità: "Ci sono scorte a sufficienza per assicurare le somministrazioni al target di popolazione individuato dalla struttura commissariale. Non vengono rilevati problemi nemmeno per quanto riguarda la struttura organizzativa, che nella regione ha già mostrato di essere in grado di reggere l'impatto di questa campagna vaccinale. Dopo gli immunocompromessi - prosegue l'assessore - passeremo alle altre categorie individuate nel piano della Struttura del generale Figliuolo: over 80, ospiti delle residenze per anziani e personale sanitario e socio-sanitario". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita la somministrazione delle terze dosi di vaccino, Verì: "Ci sono scorte a sufficienza"

ChietiToday è in caricamento