menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente dell'ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta

Il presidente dell'ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta

"Vaccini anti Covid per i giornalisti sempre in prima linea durante la pandemia": la richiesta del presidente dell'ordine

Il presidente dell'ordine dei giornalisti Pallotta ha scritto all'assessore Verì per chiedere di considerare anche gli operatori dell'informazione tra le categorie a rischio

Inserire anche i giornalisti tra le categorie più esposte al pericolo di contagio da Covid 19 e, per questo, da sottoporre a vaccinazione il prima possibile. 

È la richiesta avanzata dal presidente dell'ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, lo scorso 18 gennaio, in una lettera inviata all'assessora regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, in cui racconta del grande lavoro di giornalisti, cineoperatori, fotoreporter, opreatori della radio e dei giornali online. 

Il presidente dell'ordine dei giornalisti spiega come, dallo scorso febbraio, i cronisti abruzzesi "sono in prima linea nel raccontare le vicende della pandemia". "Hanno narrato - continua - senza risparmiarsi, le problematiche civili, sociali, umane della pandemia. Lo hanno fatto con grande rischio per la loro incolumità. Alcuni di loro ne hanno pagato, in termini di salute, le conseguenze". 

"Il diritto di essere informati correttamente - aggiunge - ha costretto gli operatori dell'informazione a lavorare anche in condizioni precarie a volte altamente rischiose. Tutti loro non hanno avuto esitazioni, consapevoli che in momenti di emergenza il loro lavoro, ancora di più, diviene un servizio pubblico indispensabile per la vita civile. Professionisti che non hanno avuto alcun tipo di agevolazione: i ristori per loro sono stati esigui, senza straordinari o altri tipi di riconoscimenti". 

Per questo, il presidente Pallotta chiede all'assessore Verì di considerare la sua richiesta, per una categoria "che vuole esercitare appieno la professione per contribuire a far uscire la nostra Regione dallo stato di emergenza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento