Attualità

Pace fatta tra Comune e Asl: iniziano i lavori all'ex asilo Peter Pan, che dopo i vaccini ospiterà il distretto sanitario

L'azienda sanitaria ha confermato il proprio contributo per la ristrutturazione dei locali. Immediata la disponibilità della palestra di Colle dell'Ara e della Camera di commercio al Foro Boario

Pace fatta, finalmente, tra Comune e Asl. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, breve inizieranno i lavori nell'ex asilo Peter Pan, che ospiterà la campagna vaccinale. Dopodiché, negli stessi locali troverà spazio il distretto sanitario dello Scalo, in attesa del completamento della sede definitiva, nei locali della stazione.

È quanto emerso dall'incontro in prefettura terminato poco fa, alla presenza del prefetto Armando Forgione, del sindaco Diego Ferrara, del manager della Asl Thomas Schael e dell’assessore comunale alla Sanità Giancarlo Cascini.

In vista del proseguimento della campagna vaccinale, il Comune ha dato l'immediata disponibilità della palestra di Colle dell'Ara e del padiglione espositivo della Camera di commercio, all'ex Foro Boario, come aveva anticipato nei giorni scorsi.

"Al momento, però - dicono il sindaco e l'assessore Cascini - le criticità sembrano riguardare più i requisiti infrastrutturali per eseguire le vaccinazioni che non gli spazi fisici, requisiti tecnico-sanitari minimi per effettuarle in sicurezza, di appannaggio della Asl, fra cui poltrone reclinabili per eventuali malori, carrelli porta-farmaci, defibrillatori, speciali frigoriferi per la conservazione dei vaccini".

A breve, l'ex asilo Peter Pan sarà ristrutturato, sia con le opere e i fondi arrivati dalle forze economiche cittadino dopo l'appello dello stesso sindaco e di Schael, sia con il contributo della Asl, come il manager ha comunicato questa mattina. Dopo il termine della somministrazione dei vaccini, la struttura ospiterà il distretto sanitario, fino al termine dei lavori nella sede della stazione. Solo quando il progetto sarà completato dalla Asl, il consultorio sarà spostato nell'asilo, così da consentire il completamento della struttura: al momento non c'è alcuna certezza nei tempi. 

Gli amministratori comunali hanno assicurato "la piena collaborazione riconosciuta sin dal primo momento, in base alle proprie competenze, a risolvere tutte le criticità che si presenteranno, fra cui quella di poter raggiungere tutti i soggetti anziani che al momento non hanno espresso la volontà di vaccinarsi. A tal proposito, invitiamo chi non ha ancora provveduto a dare la propria manifestazione di interesse, per evitare di doversi ritrovare in coda ad altre categorie e, dunque, ritardare il vaccino. L’amministrazione - concludono Ferrara e Cascini - ribadisce il massimo impegno al raggiungimento dell’obiettivo, così come abbiamo dato prova nell’organizzazione degli screening massivi di febbraio e marzo, a maggior ragione affinché si raggiunga al più presto l’immunizzazione dell’intera cittadinanza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pace fatta tra Comune e Asl: iniziano i lavori all'ex asilo Peter Pan, che dopo i vaccini ospiterà il distretto sanitario

ChietiToday è in caricamento