Attualità

Festività in ospedale: l'Opes Abruzzo dona uova di Pasqua ai malati

Andranno a Chieti, Vasto e Atessa. A portare il segno della festa in ospedale è stato il presidente regionale Terenzio Rucci, che mercoledì mattina ha consegnato 300 uova

L'Opes, organizzazione per l’educazione allo sport, dona uova di Pasqua per malati Covid ricoverati negli ospedali di Chieti, Vasto e Atessa, e per i bambini delle pediatrie e i malati della psichiatria.

A portare il segno della festa in ospedale è stato il presidente regionale Terenzio Rucci, che mercoledì mattina ha consegnato 300 uova, all’ingresso del SS. Annunziata di Chieti, nelle mani del direttore generale della Asl Thomas Schael, di Piera Onorato della Direzione medica e di Francesco Cipollone, direttore del Dipartimento di Medicina. 

“Il nostro pensiero in questi giorni di festa va ai malati costretti a restare in ospedale, lontani dai loro cari - ha sottolineato Rucci - e in particolare a quanti lottano contro le insidie del Covid. Non possiamo incontrarli, non possiamo stringerci a loro ma con un semplice uovo pasquale desideriamo esprimere la nostra vicinanza e un incoraggiamento sentito ad affrontare la malattia con grinta e voglia di superare gli ostacoli, proprio come facciamo nello sport”.

Il direttore generale ha ringraziato l'Opes a nome di tutti i ricoverati.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festività in ospedale: l'Opes Abruzzo dona uova di Pasqua ai malati

ChietiToday è in caricamento