rotate-mobile
Attualità

L'università d'Annunzio smentisce la onlus: "Non abbiamo mai ridotto il supporto a studenti disabili e Dsa"

Autismo Abruzzo onlus aveva denunciato la sostituzione di tutor per gli studenti disabili con delle app per il nuovo anno accademico, ma l'Ateneo chiarisce

L?università degli studi ?Gabriele d?Annunzio? smentisce le dichiarazioni rilasciate dalla onlus Autismo Abruzzo che aveva denunciato la sospensione delle attività e dei servizi a sostegno degli studenti con disabilità e, in una nota, precisa che alcuna app è stata approntata e diffusa in sostituzione del sistema di Ateneo per i Servizi di supporto alla disabilità e Dsa.

Rimandando a informazioni più dettagliate sul sito web di Ateneo, alla pagina dedicata alle attività di orientamento e servizi agli studenti ad informativa del nuovo Sistema approntato dalla ?d?Annunzio? per la migliore cura dei servizi disabilità e Dsa, l?ud'A dichiara che ?appare evidente che i riferimenti open source indicati dalla d?Annunzio ad informativa della possibilità di utilizzo delle cosiddette App lamentate dall?autore della censura nei riguardi dell?Ateneo, sono da intendersi a servizio, in primo luogo, degli operatori professionali (che con ogni evidenza continueranno a prestare la propria opera a sostegno degli studenti ud?A), in secundis degli stessi studenti che riterranno liberamente di ricorrervi, al fine precipuo di promuoverne la maggiore autonomia possibile?.

"Del tutto inesatte - rposegue la nota - anche le affermazioni relative ai costi sostenuti da questa università per la cooperativa Girasole incaricata della erogazione servizi di assistenza e supporto nello studio degli studenti sulla base di un contratto ad oggi scaduto e le cui procedure di rinnovo che non è stato sinora possibile attuare: nell?anno 2020/2021 gli studenti affidati alla fornitrice di servizi sono stati circa 77, ma il costo reale del proprio è attestato su valori pari al doppio della cifra riportata negli articoli (250.000 euro).

Nessuna riduzione di spesa è stata programmata dall?università rispetto ai servizi in questione tant?è che per il prossimo esercizio finanziario sono state confermati gli importi stanziati nel passato esercizio (550mila euro)?.

L?Ateneo assicura che si continueranno ad erogare i servizi a favore degli studenti con disabilità e Dsa con le proprie strutture e i mezzi messi a disposizione: ?il Settore Diritto allo Studio e Disabilità, primo punto di contatto per gli studenti con disabilità e Dsa, il delegato del Rettore, i referenti dipartimentali, l?equipe psico-pedagogica, gli operatori esterni e i cosiddetti ?tutor alla pari?, novità dell?anno accademico 2021/2022, che forniscono assistenza materiale e supporto nello studio?.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'università d'Annunzio smentisce la onlus: "Non abbiamo mai ridotto il supporto a studenti disabili e Dsa"

ChietiToday è in caricamento