Ufficio postale a Guardiagrele chiuso da marzo, associazione consumatori: "Disagio e rabbia dei cittadini"

La filiale di Villa san Vincenzo non ha riaperto dopo il lockdown. L'associazione sostiene la raccolta firme di protesta da parte dei residenti

L'associazione "Consumatori Contribuenti Abruzzo" ha chiesto un incontro al direttore provinciale di Poste Italiane, Daniele Nardone per porre all'attenzione la situazione della filiale di Villa san Vincenzo, frazione di Guardiagrele.

La filiale, infatti, è chiusa da marzo e come spiega il presidente dell'associazione Donato Fioriti "si tratta di un ufficio che serve oltre un migliaio di famiglie e ben quattro frazioni, oltre a trovarsi sulla statale di passaggio per Lanciano. L’operatore unico preposto lavora in altro paese ormai da tempo”.

Fioriti si dice pronto a "dare una mano al sindaco di Guardiagrele, Simone Dal Pozzo e alla raccolta firme del comitato costituito. Comprendiamo il disagio e la rabbia dei cittadin appoggiamo la per la riapertura e confidiamo sull'attenzione di Poste italiane e delle sigle sindacali di settore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine l'associazione dicono di aver “ sentito che il comitato sta valutando di invitare i cittadini di Villa San Vincenzo e frazioni limitrofe a chiudere conti correnti e libretti postali. Affinché  non si renda necessaria questa ritorsione estrema, chiediamo immediatamente l’apertura di un tavolo  'ad hoc', anche attraverso piattaforma telematica, con il sindaco, il rappresentante del comitato ed il direttore provinciale Daniele Nardone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Camioncino della nettezza urbana si ribalta contro un muro di cinta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento