rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Attualità Casoli

Uccisa a coltellate a Casoli: i giudici inglesi negano la scarcerazione al compagno

Resta in carcere Micheal Dennis Withbread, 74 anni, accusato dell'omicidio di Michel Faiers Daws. A marzo udienza per l'estradizione, avviato intanto l'esame su arma del delitto e reperti biologici

Resta in carcere, a Londra, Micheal Dennis Withbread, 74 anni, accusato dell'omicidio della compagna e connazionale Michel Faiers Dawn, 66 anni, trovata uccisa a coltellate il primo novembre scorso nella loro abitazione di Casoli.

Venerdì 9 febbraio i giudici della corte di Westminster hanno rigettato la richiesta di scarcerazione dell'uomo, fermato la sera del primo novembre stesso dopo la fuga dall'Abruzzo in auto verso l'Inghilterra.

Una nuova udienza è stata fissata al 13 marzo per esaminare la richiesta di estradizione presentata dall'Italia. Withbread, che si è già opposto, sarà ascoltato e con lui la figlia in qualità di testimone. In quell'occasione il legale italiano dell'indagato, Massimiliano Sichetti, dovrà far pervenire alla corte inglese un parere legale su come si svolge il processo in Italia e attestare che qui le indagini non sono ancora concluse.

Dalle carte dell'inchiesta, condotta dalla procura di Lanciano e dai carabinieri del Norm, emerge come il movente potrebbe trovarsi nella scoperta, fatta dalla vittima, della relazione che Withbread pare avesse con un'altra connazionale. Michel aveva confidato all'amica Petrina di avere intenzione di lasciare il compagno e di tornare in Inghilterra, dove vivono la madre, le tre figlie e i nipoti.

Una telecamera, all'esterno dell'abitazione, avrebbe inoltre accertato che nella casa di contrada Verratti non sarebbe entrato nessuno nei giorni precedenti alla scoperta del delitto. Michel Faiers è stata uccisa con nove coltellate.

Il 5 febbraio l'avvocato Sichetti è stato nella sede dei Ris di Roma per l'avvio delle operazioni peritali sui reperti sequestrati nel casolare. “All'esame ci sono materiale biologico trovato sugli indumenti della vittima, vari tamponi con cui sono state prelevate tracce di sangue nella casa e materiale subungueale da cui estrarre il Dna – spiega il legale – Inoltre accertamenti saranno effettuati sulla presunta arma del delitto, un coltello da cucina che è stato completamente lavato”.

L'avvocato Sichetti e l'indagato Withbread

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa a coltellate a Casoli: i giudici inglesi negano la scarcerazione al compagno

ChietiToday è in caricamento