rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

Turismo a Chieti, il sindaco Ferrara: "Ho fatto da Cicerone a un gruppo proveniente da Manoppello"

Si tratta di una comitiva di turisti in arrivo da tutta Italia, portata a Chieti dal Comune di Manoppello, centro in cui il gruppo è ospitato

Il sindaco Ferrara si improvvisa Cicerone per una comitiva di turisti in arrivo da tutta Italia, portata a Chieti dal Comune di Manoppello, centro in cui il gruppo è ospitato, in virtù di un progetto nato durante l’assemblea dell’Anci tenutasi a Parma all’inizio di novembre e coltivato dalla locale assessora Giulia De Lellis

“Una visita resa possibile da due imprenditori di Manoppello impegnati nella ricettività turistica, in collaborazione con il proprio Comune, che in una inedita sinergia con altre amministrazioni del territorio e, in particolare con quella di Chieti, hanno promosso un'interessante attività di incoming – illustra il primo cittadino – Così, una trentina di tour operator italiani hanno organizzato un viaggio alla scoperta delle bellezze paesaggistiche, architettoniche e storiche d’Abruzzo dal 26 al 28 novembre. Ieri è stata la volta della nostra città e mi sono ritrovato con curiosità e piacere a fare da padrone di case e Cicerone, insieme all'avvocato Stefano Marchionno dell’associazione Noi del G.B. Vico, oltre che uno dei motori dell’evento Trekking Urbano nato proprio per illustrare la bellezza teatina a chi non la conosce, aprendo alla comitiva, sempre più entusiasta man mano che la visita proseguiva, alcune porte dei luoghi più belli e di pregio della nostra città. La visita ha riguardato: la cripta della Cattedrale di San Giustino, con la cappella dell'Arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti, il rinato Teatro Marrucino, Palazzo De Majo, il museo archeologico nazionale di Villa Frigerj ieri sera aperto, nonostante i problemi di organico che con l’assessore alla Cultura Paolo de Cesare ci stiamo attivando ad alleviare, i templi e il teatro romani. Inutile dire che i visitatori sono rimasti entusiasti ed estasiati per quello che hanno visto, facendoci i complimenti anche per il patrimonio architettonico dei palazzi del centro storico".

Ferrara spiega come "per me, come sindaco, è stata una bellissima soddisfazione che voglio condividere con i miei concittadini, perché ieri si è materializzata un’accoglienza che la nostra Amministrazione con il lavoro di questi mesi sta cercando di far diventare attività di routine per la città, mettendo a regime e in rete tutte le sue bellezze turistiche, architettoniche, storiche e  culturali, nell'ottica di includere Chieti in un circuito turistico-culturale di cui possano beneficiare tutti, dai residenti ai turisti, a quanti frequentano la città dai centri vicini per ragioni di lavoro e di studio. Nel manifestare a questi eccezionali vettori le nostre intenzioni, che stiamo portando avanti attraverso la riattivazione di tali funzioni, grazie al lavoro del nostro esecutivo e dalla sinergia dei settori Turismo, Commercio, Cultura e Innovazione, ho riscontrato la loro piena disponibilità a inserire Chieti nei loro "pacchetti turistici" per le stagioni a venire e ho dato la nostra massima collaborazione allo scopo, con l’intento di costruire una ripresa dell’economia cittadina, anche attraverso questo prezioso e irrinunciabile canale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo a Chieti, il sindaco Ferrara: "Ho fatto da Cicerone a un gruppo proveniente da Manoppello"

ChietiToday è in caricamento