menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'istituzione sinfonica abruzzese non si sposta a Chieti, ma resta all'Aquila

Il presidente dimissionario Centi chiarisce che le collaborazioni con il teatro Marrucino sono scelte strategiche, che non cambiano la sede dell'orchestra regionale

La sede dell'istituzione sinfonica abruzzese non si sposta a Chieti, ma resta all'Aquila. Lo chiarisce il presidente Antonio Centi, facendo chiarezza su alcune voci degli ultimi giorni, su un possibile trasferimento. 

"Tale ipotesi - dice - è priva di ogni fondamento. L’Isa, che è orchestra regionale, è nata e resta all'Aquila, oggi come in passato questa ipotesi non è mai stata presa in considerazione. La circostanza che due tra i maggiori e più importanti enti di produzione culturale della nostra regione (Isa e teatro Marrucino, ndc) realizzino da molti anni accordi artistici è una scelta strategica condivisa che ha consentito e consente di elaborare proposte di alto spessore che hanno trovato e trovano conferma in importanti riconoscimenti sul piano nazionale".

“Le organiche collaborazioni fra questi due enti - aggiunge il presidente - sono un vanto riconosciuto e apprezzato che nobilita tutta la produzione culturale regionale abruzzese”.

L’Aquila e l’Isa - prosegue Antonio Centi, dimissionario per motivi di salute - rappresentano senza dubbio un riferimento autorevole del mondo della cultura il cui ruolo, senza polemiche, saprà essere ulteriormente rafforzato e qualificato dal prossimo presidente e dal nuovo consiglio di amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento