rotate-mobile
Attualità Torrevecchia Teatina

A Torrevecchia la visita pastorale di monsignor Forte porta buone notizie: presto la riapertura della chiesa di San Giuseppe

La chiesa di Casteferrato, chiusa dopo il terremoto del 2016, potrebbe tornare ad accogliere i fedeli: "L'ordinanza del commissario Legnini dovrebbe arrivare tra dicembre e gennaio per iniziare i lavori con lo stanziamento necessario di circa 400 mila euro"

Grande partecipazione ieri a Torrevecchia Teatina per la visita pastorale zonale dell'arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte.

Accolto nella parrocchia San Rocco, dove c'erano il sindaco Francesco Seccia e don Nicolino Santilli, monsignor Forte ha poi incontrato i ragazzi del catechismo e la comunità nell'aula magna dell'università telematica, dove è stata celebrata la messa.

Nel corso dell'incontro con la cittadinanza si è parlato anche della chiesa di San Giuseppe di Castelferrato, chiusa in seguito al terremoto, per la cui  riapertura i cittadini hanno raccolto firme: Forte ha dato notizia della possibile riapertura al culto della chiesa della frazione, tramite l'intervento del commissario straordinario per la ricostruzione post sisma 2016 Giovanni Legnini.

"Per la chiesa di San Giuseppe - ha annunciato Forte - abbiamo completato il progetto, presentato la richiesta e aspettiamo l'ordinanza del commissario per il terremoto che dovrebbe arrivare tra dicembre e gennaio per iniziare i lavori con lo stanziamento necessario di circa 400 mila euro. Ci auguriamo che tutto proceda secondo quello che ci è stato assicurato e che dovrebbe essere appunto realizzato".

L'ultima visita pastorale si è conclusa nel 2013. "È un periodo difficile - ha aggiunto monsignore - in cui c'è la tentazione di chiudersi ognuno nelle proprie insicurezze e paure e invece più che mai è necessario fare due cose: avere grande responsabilità e prudenza perché il virus circola ancora, ma avere anche grande attenzione e solidarietà versoi più deboli".

"Indubbiamente per noi oggi è una giornata importantissima - ha affermato il sindaco di Torrevecchia Teatina, Francesco Seccia - avere la possibilità di ricevere la visita di padre Bruno è sicuramente un momento importante per tutta la nostra comunità. Ha sempre dimostrato una vicinanza al territorio e ai cittadini e in questi giorni di pandemia e di quelle che sono le problematiche dei nostri tempi hanno un po' stravolto la nostra quotidianità ed averlo come punto di riferimento per noi è molto importante".

"È una visita diversa rispetto a quella che c'è stata l'altra volta perché innanzitutto avviene subito dopo l'unificazione delle due parrocchie. Poi è una visita che ci vede ancora impegnati nell'emergenza pandemica del Covid-19 e gli incontri vengono fatti a livello zonale" ha rimarcato il parroco, don Nicolino Santilli, ringraziando monsignor Bruno Forte per la sua presenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torrevecchia la visita pastorale di monsignor Forte porta buone notizie: presto la riapertura della chiesa di San Giuseppe

ChietiToday è in caricamento