menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si riaccendono i riflettori sulla terza corsia in A14: "Farla su tutto il tratto abruzzese"

Dalla vicina regione Marche, nelle ultime ore è rimbalzata la notizia che il Governo avrebbe stanziato un miliardo e 300 milioni per allargare l’autostrada adriatica da Porto Sant’Elpidio a Giulianova

Un'indiscrezione che fa riaccendere i riflettori sulla proposta di realizzare la terza corsia nel tratto abruzzese della A14. Dalla vicina regione Marche, nelle ultime ore è rimbalzata la notizia che il Governo avrebbe stanziato un miliardo e 300 milioni per allargare l’autostrada adriatica da Porto Sant’Elpidio a Giulianova. A renderla nota, il senatore marchigiano Francesco Battistoni, di Forza Italia.

“Una voce che ci si augura trovi conferme nei prossimi giorni. Si tratterebbe comunque di un intervento che non risolverebbe le ataviche problematiche che riguardano l’asse autostradale che attraversa la nostra regione" confida Enrico Di Giuseppantonio, sindaco di Fossacesia e segretario regionale dell'Udc che da anni si batte per riuscire a ottenere da Ministero delle Infrastrutture e Società Autostrade per l'Italia la terza corsia sulla A14.

"La nostra autostrada - ricorda - è stata concepita tenendo conto dei volumi di traffico degli anni 70 e 80 dello scorso secolo. Oggi, invece, ha assunto un’ importanza fondamentale nei collegamenti commerciali tra Nord e Sud d’Italia, con una crescita esponenziale tra mezzi pesanti e veicoli che la percorrono, ma è anche importante per il turismo e per le zone industriali. Traffici che si sviluppano su un percorso che, in molti tratti, non offre la necessaria sicurezza a chi viaggia per la mancanza di corsia di emergenza, che rappresenta da solo uno dei casi nel panorama autostradale italiano".

Per Di Giuseppantonio il potenziamento della A14 non può essere limitato al tratto Porto Sant’Elpidio/Giulianova, "ma deve invece essere inserito in un programma di potenziamento che riguarda la nostra regione. È un quadro che non può più essere ignorato dal Governo , al quale chiedo di nuovo non solo di garantire collegamenti sicuri, ma anche rapidi per migliorare la mobilità tra nord e il centro del Paese. Aggiungo, che tutti i parlamentari eletti in Abruzzo dovranno tener conto , nella loro attività politica e legislativa , del potenziamento della dorsale Adriatica che attraversa l’Abruzzo. Non trascurino la loro partecipazione alle scelte per la definitiva adozione del Piano Nazionale di rilancio e resilienza per accedere ai fondi europei del Recovery Fund,che dovranno essere destinati anche all’adeguamento dell’autostrada A14, con il completamento su tutta la tratta della terza corsia. Anche il presidente della Regione Marsilio, nei mesi scorsi, ha chiesto queste risorse”.

Di Giuseppantonio fa sapere che la direzione regionale dell’Udc ha inviato di nuovo alle istituzioni competenti un documento a sostegno della richiesta di adeguamento dell’autostrada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento