Stagione invernale, Marsilio: "Disastro non poter aprire stazioni sciistiche"

Il presidente della Regione chiede al governo di aprire un "paracadute" per evitare "tensioni sociali"

Sembra sempre più improbabile la partenza della stagione invernale per quanto riguarda gli impianti sciistici. Questa mattina  a 'Buongiorno', su Sky TG24, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio è intervenuto sul tema.

"L'Abruzzo - ha detto Marsilio - ha le principali stazioni sciistiche dell'intero Centro-sud, per noi è un disastro non poterle aprire, soprattutto nel periodo di massima richiesta, ma ci rendiamo conto che se non cala la curva dei contagi sarà ben difficile pensare che i turisti possano arrivare". 

Una situazione difficile che richiede impegno da parte di tutti. "Intanto bisogna provare a sconfiggere il virus: vale per la stagione sciistica, i consumi, il lavoro, la scuola. Nostro primario impegno è tutelare la salute e fare in modo che sui nostri ospedali si allenti la pressione, permettendo di curare le persone e combattere il virus, compatibilmente con le attività economiche".

Marsilio chiede al Governo di "aprire intanto il paracadute. Le tensioni sociali nascono quando i cittadini colpiti da restrizioni non sanno se verranno protetti. Poi possiamo anche decidere di restare tutti chiusi in casa, se però qualcuno mette i soldi nel portafoglio e permette di fare la spesa. Se questo non accade questo rende più difficile fare scelte, anche coraggiose e impopolari, per tutelare la salute pubblica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento