Sopralluogo della Asl al Pronto soccorso di Atessa: "Situazione tranquilla, non c'è bisogno di tende all'ingresso"

Il manager Schael è andato al San Camillo dopo le richieste del sindaco Borrelli, che aveva denunciato come gli utenti fossero costretti ad aspettare all'aperto il proprio turno

È finalmente tornata alla normalità la situazione al Pronto soccorso dell'ospedale di Atessa.

Questa mattina, il direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha effettuato un sopralluogo al San Camillo e non ha trovato code né all'ingresso del Pronto soccorso, né alla postazione drive in per i tamponi. 

Pochi giorni fa, il sindaco Giulio Borrelli aveva denunciato il fatto che gli utenti sono costretti ad aspettare all'aperto il proprio turno e aveva così chiesto all'azienda sanitaria di poter installare almeno una tenda per ripararsi.

Ma, per Schael, non sussiste questa esigenza.

"Ho trovato una situazione tranquilla - ha detto il manager - e non si rende necessario al momento adottare particolari provvedimenti, come l'installazione di tende davanti all'ingresso del Pronto soccorso che era stata avanzata come proposta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento