Il mercato su corso Marrucino non piace ai teatini: in un sondaggio chiedono di spostarlo

Oggi le bancarelle sono tornate lungo il salotto buono di Chieti e la questione, dibattuta da anni, è tornata di attualità per le norme del distanziamento sociale

Il mercato in corso Marrucino non piace ai teatini. La questione, dibattuta da anni, è stata affrontata su uno dei gruppi Facebook più popolosi della città, "Chieti su Facebook", la piazza virtuale in cui ogni giorno, da almeno un decennio, si discute di Chieti sotto ogni punto di vista. 

E così nei giorni scorsi, in occasione del ritorno delle bancarelle in corso Marrucino e via della Liberazione, a partire da oggi, sul social è stato lanciato un sondaggio proposto da Mauro Bucci. 

Sui 342 utenti che hanno risposto al sondaggio, 178 pensano sia opportuno spostare il mercato dal "salotto buono" della città e 8 accoglierebbero con favore lo spostamento in piazza San Giustino: in totale 186 persone dicono no alle bancarelle in corso Marrucino. Altri 156 si dicono invece favorevoli a lasciare tutto com'è da tempo. 

Lo stesso sondaggio è stato proposto agli utenti del gruppo Facebook "Chieti", dove hanno partecipato 58 persone: 44 vogliono che il mercato venga spostato, 14 invece sono favorevoli. 

Il tema della sicurezza tra i banchi del mercato, che fa discutere da anni, è tornato d'attualità in questi giorni per le misure di distanziamento fisico che hanno obbligato una rimodulazione degli spazi. Al di là delle distanza obbligata tra gli operatori, da decenni c'è chi fa notare come, su corso Marrucino, nel corso di mercato, non potrebbero passare mezzi di soccorso o di pronto intervento. Tanto più che, oltre a importanti uffici, sulla strada principale del centro città ci sono anche alcuni istituti scolastici. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo, si aggiunge il disagio patito dagli esercenti che, per fare spazio alle bancarelle, devono sacrificare lo spazio a propria disposizione per i tavolini all'esterno, quanto mai necessari in questo momento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento