rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Attualità

Il sindaco Ferrara partecipa a un convegno di Forza Nuova: "Non sono il sindaco del Pd ma di tutti"

Il primo cittadino di Chieti domenica sera è stato invitato a un convegno di Forza Nuova al Grande Albergo Abruzzo dove ha preso la parola

"Io sono il sindaco di tutti nonostante abbia avuto un percorso opposto al vostro". Il sindaco di Chieti, Diego Ferrara domenica sera, invitato a un convegno di Forza Nuova al Grande Albergo Abruzzo, ha deciso di partecipare ed è intervenuto prendendo la parola. 

Il convegno dal titolo "San Francesco dalle mistificazioni della massoneria alla verità", vedeva la partecipazione di Roberto Fiore, leader e fondatore del movimento politico di estrema destra, insieme ai responsabili locali di Forza Nuova, Francesco Elia De Petris e Nicola Ninni.

"Ho avuto un percorso opposto al vostro ma mi ritrovo in molti passaggi che il dottor Fiore ha fatto - dice il sindaco di Chieti durante l'intervento - negli anni '60 pensavamo di voler cambiare il mondo ed era una politica in cui ci si stimava a vicenda. Ora quello che sto vivendo in prima persona è la mancanza di rispetto reciproco".

"Da due anni e mezzo, da quando sono sindaco - ha spiegato Ferrara - percepisco questa perdita di valori, sembra un ossimoro: la politica come perdita dell'umanità. Come si può in un consiglio comunale dirsi di tutto e poi andare a prendere un caffè insieme?".

Il primo cittadino di Chieti ha ricordato che "anche se su posizioni diverse si può convergere per il bene dei cittadini. Io non sono il sindaco del Pd ma di tutti".

Nella giornata di oggi 8 febbraio, il primo cittadino di Chieti ci ha tenuto a ribadire che "il sindaco che interviene a un’iniziativa non vietata da altre autorità, non aderisce a un’ideologia, ma risponde a un invito come sindaco di una città che non teme il confronto. Per questo sono andato. Non c'è stata alcuna adesione politica al movimento di cui ben conosco la storia e gli argomenti. Né un riconoscimento politico di questa formazione, o di chi ne fa parte, che sono e restano diametralmente opposti e distanti dalla mia formazione e posizione politica, com’è ovvio che sia e come ho più volte sottolineato anche durante il mio intervento.

Essere sindaco di tutti, però, dal mio punto di vista non è sottrarsi al confronto, anche il più difficile, ma andarci con la forza dei propri valori, delle proprie ragioni politiche e, soprattutto, come espressione di una democrazia regolata dalla Costituzione e dalle leggi che sono il mio riferimento da sempre. È solo questo quello che è successo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Ferrara partecipa a un convegno di Forza Nuova: "Non sono il sindaco del Pd ma di tutti"

ChietiToday è in caricamento