rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Attualità Altino

Siccità, i sindaci: "È emergenza nell'area del Sangro-Aventino"

I primi cittadini del gruppo ambiente, riuniti ad Altino, chiedono un incontro urgente con Regione, Provincia, Consorzio di bonifica, Ersi e Sasi

Si è tenuta martedì scorso, nel Comune di Altino, la riunione del gruppo dei 'Sindaci per l’Ambiente', convocato per discutere del problema della carenza idrica che investe il territorio del Sangro-Aventino e delle azioni congiunte da mettere in campo per affrontarle e risolverle di concerto con Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, società ed enti di gestione.

L’incontro ha posto in evidenza vari elementi di criticità, rappresentati principalmente dalle carenze strutturali note, che investono gli impianti di distribuzione, sia delle reti di acqua potabile, che di quelle agricole, che determinano una forte dispersione della risorsa immessa e la necessità di attivare una immediata interlocuzione per la realizzazione di progetti e determinare anche la conoscenza tecnica, da parte degli amministratori locali, delle tipologie e caratteristiche degli interventi programmati potendo così farsi carico di portare al tavolo del confronto, le istanze raccolte e maggiormente rappresentative dei vari territori, di associazioni, comitati e dell’intero mondo agricolo.

Tra i punti al centro della discussione, anche la necessità di porre in evidenza, nell’ambito della fornitura agricola, le complessità del quadro organizzativo delle riscossione, sia per i consorziati e sia per i Comuni, soprattutto nelle aree non direttamente coperte dalle reti e dove i servizi investono zone non più soggette da attività dirette del Consorzio. Evidenziata anche la necessità di implementazione, all’interno di un nuovo sistema anche di distribuzione, di modalità di pagamento del servizio diverso basato sul consumo reale del bene attraverso sistemi di misurazione con contatore.

Tra gli argomenti affrontati, il bisogno di conoscere anche la programmazione dell’Ersi e conseguentemente della Sasi, in relazione ai progetti previsti e presentati nell’ambito delle risorse del Pnrr e il loro stato di attuazione e di livello istruttorio attuale. Spazio nel confronto anche a una migliore azione informativa da promuovere congiuntamente per sviluppare una maggiore coscienza sull’uso consapevole e corretto delle risorse idriche.

A conclusione della riunione è emersa l’urgenza di inoltrare una ulteriore richiesta, dopo quella non raccolta dei 6 sindaci del territorio e rivolta ai rappresentanti della Regione Abruzzo e della Provincia di Chieti per un incontro urgente, da tenersi alla presenza anche di Ersi, Consorzio di bonifica Sud-Vasto e Sasi, necessaria per conoscere il quadro programmatico e di attuazione degli interventi necessari, che sarà avanzata direttamente agli interessati già in queste ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità, i sindaci: "È emergenza nell'area del Sangro-Aventino"

ChietiToday è in caricamento