"Ti dono una canzone", gli Sfaratthons omaggiano il personale sanitario del centro d'accoglienza di Borrello

Il centro d'accoglienza del piccolo Comune teatino, nato più di trent'anni fa, si è distinto nella gestione dell'emergenza

Gli Sfaratthons omaggiano il personale sanitario del Centro d'Accoglienza per anziani "S.Antonio" di Borrello. Una serata speciale, quella di ieri, per la band originaria di Borrello che ha eseguito per la prima volta dal vivo il brano "Ti dono una canzone", scritto e registrato durante l lockdown: "...a te che accogli e curi, a te che li consoli, a te che del lavoro fai un vero atto d'amore..." sono alcuni dei versi composti dal poeta Donato Di Luca e musicati dalla band, in cui è racchiuso il ringraziamento verso tutto il personale sanitario coinvolto in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

La band ha anche voluto consegnare al personale del Centro d'accoglienza un quadro ricordo. Il centro d'accoglienza del piccolo Comune teatino, nato più di trent'anni fa per volontà di don Giampiero La Penna, si è distinto nella gestione dell'emergenza, mostrando competenza, passione e amore, unitamente ad un rigido rispetto dei protocolli di sicurezza, non facendo mai mancare affetto ai propri ospiti.A margine della serata il Prof. Massimo Pasqualone,in qualità di presidente di giuria, ha consegnato agli Sfaratthons il Premio alla cultura "Kalos 2020”.

La band di Borrello, il prossimo settembre, parteciperà alle finali di SanremoRock al Teatro Ariston.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento