rotate-mobile
Attualità Tornareccio

Sergio Ceccotti vince l’edizione 2023 di "Un mosaico per Tornareccio"

L'opera dell'artista è stata scelta tra le 14 in gara: con il bozzetto “Coltiva bellezza” Ceccotti ha ottenuto 69 su 314 voti validi

Il vincitore della quattordicesima edizione di “Un Mosaico per Tornareccio” è Sergio Ceccotti con validi espressi.

L’opera dell’artista Ceccotti è stata scelta dalla giuria popolare e da quella degli esperti, tra i quattordici bozzetti in gara che hanno partecipato alla mostra “Roma – Milano. Le capitali dell’arte in ricordo di Alfredo Paglione”, curata da Elena Pontiggia e Gabriele Simongini.

Sergio Ceccotti, svolge la sua attività tra Roma e Parigi, città dove dal 1977 al 2013 ha tenuto dodici mostre personali, ha lavorato per 23 anni con la galleria Alain Blondel ed attualmente con il mercante Jean-Marie Oger. Ha esposto alla Galleria Comunale di Arte Contemporanea di Arezzo, al Museo d’Arte Moderna, ai Musei di Villa Torlonia, al Centro Cultural Borges di Buenos Aires e nelle gallerie di Roma, Parigi, Bruxelles, Monaco di Baviera, Firenze, Napoli, Alessandria, Ancona, Pescara e Terni.

“Un Mosaico per Tornareccio” ribadisce anche quest’anno il suo prestigio non solo a livello locale, ospitando numerosi artisti provenienti anche da fuori regione. L’evento, ideato dal mecenate di origini tornarecciane Alfredo Paglione, quest’anno ha collocato il centesimo mosaico nel cuore del borgo. Un sogno coltivato nel tempo dallo stesso Paglione e da tutta la collettività di Tornareccio che insieme hanno trasformato il centro del borgo in un affascinante museo a cielo aperto.

Il bozzetto vincitore-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sergio Ceccotti vince l’edizione 2023 di "Un mosaico per Tornareccio"

ChietiToday è in caricamento