menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soccorsi in affanno a Lanciano: la seconda ambulanza non è attiva 24 ore su 24

La denuncia della Cisal Fpc Sanità che spiega come, nonostante l'autorizzazione della Regione Abruzzo, la Asl non si adoperi

La Cisal Fpc Sanita? torna a denunciare le difficolta? per gli operatori del 118 nel gestire le chiamate di emergenza sul territorio di Lanciano. A luglio 2018 era stata avviata una sperimentazione sul territorio, inserendo una postazione h24 con infermiere a bordo. Successivamente, nel 2019, la Regione Abruzzo, vedendo i buoni esiti della sperimentazione, ha autorizzato l’attivazione della postazione affiancando quella gia? esistente con medico ed infermiere a bordo.

Ma per la Cisal Fpc e per gli operatori del 118 qualcosa non va, come spiega il coordinatore provinciale Vincenzo Mancinelli: “Ad oggi la postazione h24 infermieristica non e? attiva, continuiamo a gestire le tante chiamate del territorio di Lanciano con una sola ambulanza, le chiamate sono veramente tante”.

“Non capiamo perche? la Asl - aggiunge - pur avendo avuto autorizzazione dalle Regione Abruzzo, non attivi la seconda ambulanza h24, e? un discorso di sicurezza per i cittadini”.

Negli ultimi tempi sono tante le carenze organizzative del servizio 118 denunciate dalla Cisal Fpc, spesso dovute, lamenta il sindacato, a priorita? manageriali.

"La Cisal Fpc Sanita? - conclude Mancinelli - auspica che la Asl 02 Abruzzo e l'assessore Veri? chiariscano i motivi per i quali la seconda unita? di Lanciano non e?, ad oggi, in servizio 24 ore su 23. È un diritto dei cittadini avere una adeguata risposta all'emergenza sanitaria territoriale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento