Screening di massa e vaccinazioni Covid: Ortona è pronta

Al via anche qui i test antigenici rapidi dopo che il prefetto di Chieti ha istituito un tavolo ristretto per screening e vaccinaizone

Anche la città di Ortona si prepara a mettere in campo tutte le azioni preventive necessarie per contrastare la diffusione del coronavirus.

Il comune è tra quelli della provincia di Chieti attualmente classificati a rischio più alto e dove tra qualche giorno partirà lo screening di massa.

Ieri il sindaco Leo Castiglione ha partecipato in videoconferenza alla riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto Armando Forgione: sul tavolo del confronto tra amministrazioni locali, azienda sanitaria, forze dell’ordine e università, il piano operativo realizzato dall’Asl Lanciano Vasto Chieti per l’esecuzione di uno screening della popolazione mediante test antigenico rapido e l’organizzazione del piano vaccinale anti Covid.  

"Siamo pronti ad attivare tramite il nostro Centro Operativo Comunale (Coc) le procedure necessarie per offrire assistenza logistica e organizzativa per questa campagna anticovid – sottolinea il sindaco di Ortona Leo Castiglione – e proprio per accelerare i tempi stiamo valutando l’operatività di due luoghi dove effettuare questi esami che si andranno ad aggiungere alla postazione di drive-in in contrada Tamarete. Come riporta la bozza del piano previsto dall’Asl, il target della popolazione individuata riguarda il mondo della scuola con alunni, genitori e personale docente, quello produttivo legato agli insediamenti industriali e più in generale i residenti di aree territoriali ad alta numerosità demografica e contagiosità".

L'amministrazione comunale, che ha già individuato alcuni luoghi sul territorio, nei prosismi giorni valuterà insieme al tavolo tecnico provinciale quali sono i più idonei. Castiglione ricorda che lo screening è su adesione volontaria. "Per questo - aggiunge - sarà fondamentale l’apporto dei medici di medicina generale che potranno utilizzare al meglio il loro bagaglio di conoscenze e di persuasione nei confronti dei propri assistiti. Infatti questa campagna si rivelerà efficace se vedrà una adesione consistente della popolazione, si parla di un target di 100mila tamponi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento