rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Attualità Pennapiedimonte

L’assessora Romina D’Ascanio tra i relatori dell’evento “Fare Europa. Dialogo sull’Europa del domani”

Continua il cammino europeo del Comune di Pennapiedimonte

Si è svolto sabato 11 maggio, allo Europe Experience “David Sassoli” di Roma, l’evento “Fare Europa. Dialogo sull’Europa del domani”, promosso dal consigliere Matteo Lori del Comune di Mandela (RM) con la collaborazione degli Europe Direct “Città Metropolitana di Roma” e “Università degli Studi Roma Tre”, all’interno delle attività della rete europea “Costruire l’Europa con i Consiglieri Locali – Bulding Europe with Local Councillors (BELC)”.

Il progetto “Costruire l’Europa con i consiglieri locali”, lanciato dalla Commissione Europea nel 2022, ha l’obiettivo di creare una rete europea di rappresentanti politici locali finalizzata alla comunicazione sui temi europei sulla base di un’alleanza innovativa tra il livello di governance europeo e locale. Il progetto sta consentendo agli amministratori di lavorare insieme e di diffondere informazioni sui temi legati all’UE, per rafforzare il coinvolgimento dei cittadini e per la creazione di una vera e propria opinione pubblica di livello europeo.

Quello dell’11 maggio, un confronto sull’Europa del presente e del futuro avvenuto tra amministratori comunali, centri Europe Direct ed ambasciatori, per arrivare più consapevoli al voto per il rinnovo del Parlamento Europeo dell’8 e 9 giugno. Tra gli interventi in agenda anche quello dell’assessora Romina D’Ascanio, membro della rete Belc, in rappresentanza del Comune di Pennapiedimonte. 

Per la sindaca Rosalina Di Giorgio “è importante per Comuni piccoli come il nostro partecipare a questi eventi di confronto con realtà che provengono da tutta Italia, non solo per apprendere dagli altri e per motivarci ma anche per mostrare quello che stiamo facendo, per riflettere insieme sui principi europei che ci legano”.

Il Comune di Pennapiedimonte ha aderito alla rete BELC dall’inizio della sua costituzione ed è stato tra i primi comuni in Europa, nel marzo 2023, a svolgere una visita istituzionale presso la Commissione Europea. Da quel momento si sono svolte molte attività organizzate dalla Commissione dedicate agli amministratori per informare e sensibilizzare i territori sui temi europei.
Infatti, anche l’amministrazione del Comune di Pennapiedimonte ha già organizzato un incontro, con il supporto dello Europe Direct di Chieti, in occasione del discorso sullo Stato dell’Unione della Presidente della Commissione Ursula von der Leyen e, come anticipa l’assessora, è in organizzazione un altro evento sul voto europeo, questa volta in cooperazione con altri Comuni del territorio. 

Per l’assessora D’Ascanio “specialmente nei nostri territori marginali, in cui l’Europa si sente ancora distante, è necessario rafforzare il senso di cittadinanza europea, affinché anche le nostre comunità sentano in maniera più radicata di essere europei, di essere parte di una grande comunità che ci permette di muoverci liberamente e di vivere in pace. Noi come amministratori abbiamo una grossa responsabilità e, in questo, la rete BELC, anche in questo incontro, ha confermato che attraverso il confronto e la condivisione continui si può svolgere questo ruolo di connessione. C'è un grande lavoro da fare e non vogliamo sottrarci dal farlo. Non dobbiamo, tuttavia, perdere la fiducia nell'Europa, anche se talvolta possiamo trovarci distanti rispetto ad alcune scelte che vengono compiute da chi ci rappresenta ma, come scrisse Pietro Grasso nella sua bella introduzione alla riedizione del 2017 del Manifesto di Ventotene, che rappresenta le fondamenta della nostra Repubblica e dell’Europa, le nostre comuni radici ci vincolano a un comune destino. Il nostro orizzonte comune e l’Europa”.

Il Comune di Pennapiedimonte ha scelto di aderire a diverse iniziative europee, oltre alla rete Belc. Sta lavorando per poter proporre azioni all’interno del Patto Rurale e anche, nel tempo, riuscire a strutturarsi per partecipare a progetti europei. Nel mentre sta implementando diverse progettualità sia finanziate dal Pnrr, il più grande strumento finanziario europeo di ripresa dopo il Covid, che dal GAL Maiella verde, che rappresenta la dimensione più vicina dell’Europa.

L’assessora precisa che “il voto dell’8 e 9 giugno è un momento molto importante perché il suo esito determinerà la postura europea rispetto a questioni molto delicate sia a livello internazionale che a livello locale e per questo invito tutti ad andare a votare in maniera consapevole. Questa campagna elettorale italiana sembra essere schiacciata su questioni di politica interna italiana, ma l’Europa non si occupa di questo. Eppure la nostra vita quotidiana dipende da molte scelte che si faranno in Europa. In tempi incerti e di crisi, come questo che stiamo attraversando, è fondamentale poter contare su principi e valori condivisi. Per cui raccomando misura e riflessione per questo voto mai così cruciale”.

Si ricorda che i centri "Europa Experience", come quello di Roma, permettono di esplorare come gli europei collaborano per affrontare le sfide più importanti, utilizzando i dispositivi multimediali più moderni per scoprire come funziona l'Unione europea, come influisce sulla vita quotidiana dei cittadini e come ciascuno può partecipare. Le visite ai centri "Europa Experience" sono gratuite e disponibili in tutte le 24 lingue ufficiali dell'Unione europea.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’assessora Romina D’Ascanio tra i relatori dell’evento “Fare Europa. Dialogo sull’Europa del domani”

ChietiToday è in caricamento