menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'attacco di Pupillo: "Sui tamponi non è tutto in ordine, è una bugia: c'è chi attende da 15 giorni"

L'accusa del sindaco di Lanciano contro Asl e Regione, dopo le rassicurazioni di ieri, nel consueto video per aggiornare i concittadini sui numeri dell'emergenza

"Sui tamponi non è tutto in ordine: è una bugia". Sono le parole del sindaco di Lanciano e presidente della Provincia, Mario Pupillo, dopo le rassicurazioni arrivate ieri dalla Asl Lanciano Vasto Chieti, che spiegava di aver smaltito tutti i ritardi nell'analisi dei test per il Coronavirus, garantendo il risultato entro 48 ore. 

Pupillo, che è uno dei 44 sindaci firmatari della lettera che sollecitava tempestività proprio nell'esito dei tamponi, critica duramente Regione e azienda sanitaria nel consueto video con cui, sulla sua pagina Facebook, aggiorna i lancianesi sui numeri dell'emergenza in città. Il bilancio attuale, a Lanciano, è di 75 contagiati da Coronavirus e di 8 persone decedute, l'ultima questa mattina. 

Nel formulare il cordoglio suo e di tutta la città ai familiari delle persone morte, il sindaco Pupillo continua a chiedere chiarezza. "Le dichiarazioni dell'assessore Verì - dice nel video - non sono veritiere: ha dichiarato che è tutto in ordine e in regola. Ma proprio ieri, dopo queste dichiarazioni, insieme alla lettera del direttore generale Schael, è arrivata via mail la comunicazione, trasferita anche alla direzione aziendale, in cui una paziente di Lanciano racconta che sua madre, ricoverata in ospedale, aspetta il tampone da 15 giorni. Vorrei sapere quali sono le priorità: i pazienti Covid sono tutti urgenti. Ma una paziente di 80 anni con una complicanza neoplastica non può aspettare 15 giorni per il risultato".

E ancora, attacca Pupillo, "la Regione vuole tentare di coprire la grave carenza che si è sviluppata in questi mesi e lo fa anche in maniera banale. Io contesto questa situazione che ha generato anche denunce alla procura della Repubblica da parte di un cittadino di Lanciano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento