Aca scrive ai sindaci per il risparmio idrico: "Acqua potabile soltanto per lavarsi"

Il direttore chiede alle amministrazioni di vietare il lavaggio di aree e veicoli, l'innaffiamento dei giardini e il riempimento di piscine

Sospensioni e carenze idriche sono quasi all'ordine del giorno in città e in provincia, con tutti i disagi che ne conseguono e l'Aca invita al risparmio della risorsa idrica.

il direttore tecnico dell'azienda, Lorenzo Livello, ha inviato una nota ai sindaci dei Comuni per sensibilizzare le amministrazioni sul tema del risparmio idrico in modo da invitare la cittadinanza a "limitare il consumo di acqua potabile esclusivamente agli stretti bisogni igienico-sanitari e domestici".

Di fatto si chiede alle amministrazioni di vietare il lavaggio di aree cortilizie e piazzali, il lavaggio domestico di veicoli a motore, l'innaffiamento dei giardini, orti e prati, il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino e il funzionamento di fontanelle a getto continuo.

“Vista la stagione estiva in corso – spiega l'ingegner Livello – e a causa delle alte temperature di questi giorni che determinano consumi anomali e conseguenti abbassamenti dei livelli idrici dei serbatoi presenti sul territorio con carenza in distribuzione, in special modo nelle ore di punta e nei fine settimana, abbiamo invitato le amministrazioni a sensibilizzare la cittadinanza sul tema del risparmio idrico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento