rotate-mobile
Attualità

Riparte la Transiberiana d'Italia: ad agosto i treni storici tornano a viaggiare

I convogli raggiungeranno i più caratteristici borghi d'Abruzzo e Molise, come Roccaraso, Castel di Sangro e Carovilli

Dopo lo stop imposto dall'emergenza sanitaria, riaccende i motori la Transiberiana d'Italia, il treno storico della Fondazione FS Italiane (Gruppo FS Italiane) sulla linea Sulmona - Carpinone. 

Il primo appuntamento è per sabato 1° agosto con i Treni d'estate sulla Transiberiana: i convogli storici raggiungeranno i più caratteristici borghi d'Abruzzo e Molise, come Roccaraso, Castel di Sangro e Carovilli. Non mancheranno escursioni, visite guidate e animazione musicale. A bordo sarà garantita la distanza interpersonale, consentendo ai passeggeri di godere in piana di sicurezza del viaggio e dei magnifici panorami.

L'offerta turistico-commerciale è organizzata dall'associazione "Le Rotaie", che da oltre sei anni collabora con la Fondazione FS nella promozione dei treni storici sulla linea Sulmona - Carpinone.

"Ripartiamo con i treni storici dell'estate 2020 sulla stupenda ferrovia chiamata la Transiberiana d'Italia - commenta il direttore generale Luigi Cantamessa - la linea che, ogni anno, fa registrare record di presenze turistiche. Una scelta non casuale e che sposa in pieno l'invito del Mibact a promuovere il turismo di prossimità per riscoprire la bellezza dei borghi, dei cammini, della natura incontaminata. A bordo dei treni storici, ogni domenica, tutti potranno vivere una giornata all'aria aperta, affacciati dai finestrini che sui nostri treni si abbassano ancora come una volta, in tutta sicurezza e senza rinunciare al piacere di un viaggio senza tempo". 

Per viaggiare a bordo dei treni storici sulla Transiberiana d'Italia è necessario prenotarsi sul sito dell'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte la Transiberiana d'Italia: ad agosto i treni storici tornano a viaggiare

ChietiToday è in caricamento